Ciak, si scende in campo #14 – Blades of Glory

Lo sport è stato da sempre fonte di grande ispirazione per il mondo del cinema. Storie realmente accadute, gesta olimpiche entrate nell’albo dei ricordi dei cinque cerchi oppure personaggi di fantasia che descrivono profonde realtà. Ogni settimana parliamo di una delle pellicole che ogni sportivo dovrebbe possedere nella propria cineteca.

Will Ferrell è un attore comico statunitense, uno dei numerosi prodotti del Saturday Night Show, il programma televisivo dal quale sono usciti alcuni tra i principali re della risata Made in USA. La filmografia di Ferrell è lunga e comincia dal 1997 con Austin Powers; nel corso della sua carriera l’attore americano si è specializzato in particolare nel parodiare alcuni particolari aspetti della vita reale. Ha preso in giro il giornalismo (Anchorman), l’Eurofestival (La storia dei Fire Saga), la moda (Zoolander) e persino la Nascar (Ricky Bobby). Nel 2007 nel suo mirino ci finì il complesso mondo del pattinaggio artistico: recitò in coppia con Jon Heder (protagonista di Napoleon Dynamite) in Blades of Glory.

La pellicola, un’autentica commedia, narra la storia di due rivali del ghiaccio: due talenti da animi diversi, uno focoso e irruento l’altro più introverso. La loro è una battaglia accesa per il primato in campo maschile. Una contesa che va oltre i limiti e li porta a litigare e a rovinare la cerimonia di premiazione, causando la squalifica a vita dalle gare individuali per entrambi. La loro carriera sportiva sembra giunta al capolinea, invece da un’idea del coach nasce la folle decisione di iscriverli alle gare di coppia. Sarà evidente che mettere insieme due caratteri così diversi e farli vibrare insieme diventerà una dura impresa a cui si aggiungono gli sguardi negativi di chi non accetta il veder gareggiare due uomini come coppia. Il film regala notevoli gag tra allenamenti in spazi improbabili e rivalità con i fratelli Van Waldenberg. Una commedia divertente che scivola via nel migliore di modi grazie soprattutto alla bravura di Ferrell, attore camaleontico e genio della risata. Blades of Glory, come detto all’inizio, prende in giro il mondo del pattinaggio ma senza oltraggiarlo. Ne coglie gli aspetti più particolari e ci ironizza sopra, creando delle parodie frizzanti e divertenti. tutto però con il massimo rispetto nei confronti di una disciplina che fa del sacrificio la sua base fondamentale per il successo.

 

Blades of Glory – Due pattini per la gloria di Will Speck, Josh Gordon
Anno 2007
Durata 93′
Sceneggiatura Jeff Cox, Craig Cox, John Altschuler, Dave Krinsky
Attori Will Ferrell, Jon Heder, Craig T Nelson

LE PUNTATE PRECEDENTI

#1 Febbre a 90°

#2 L’uomo dei sogni

#3 Race – Il colore della vittoria

#4 Rush

#5 Borg McEnroe

#6 Kaiser! il più grande truffatore della storia del calcio

#7 La battaglia dei sessi

#8 Tonya

#9 Il campione

#10 Italia-Germania 4-3

#11 Seabiscuits

#12 Quattro sottozero

#13 Ragazze vincenti

#14 Estate ’92