Mar del Plata Premier Padel P1: eterno Belasteguin, maratona da tre ore

-

Un Belasteguin nunca se rinde. Letteralmente, un Belasteguin non si arrende mai. E non lo fa neanche a 45 anni, in quella che poteva essere l’ultimo match da professionista nella sua Argentina. Ma ‘Bela’ ha voluto regalarsene almeno un altro, e così in tre ore e 11 minuti in coppia con Juan Tello ha conquistato un posto negli ottavi di finale del Mar del Plata Premier Padel P1. Una partita epica, quella contro José Diestro e Pablo Lijó, in cui le teste di serie numero 5 del tabellone maschile avevano vinto il primo set al tiebreak, prima di perdere 6-4 un lottatissimo secondo parziale ma di avere la forza di risalire e guadagnarsi la sfida contro Javier Barahona e Teo Zapata, che martedì avevano eliminato Lucho Capra e Alex Chozas. “Se avessimo perso, me ne sarei andato con la tranquillità di aver corso tre ore come ho fatto negli ultimi 30 anni – le parole di Belasteguin, osannato dal pubblico di Mar del Plata –. Gli ultimi quattro mesi sono stati i peggiori: il mio gomito e il mio polpaccio non stavano guarendo. Ma il torneo di Mar del Plata non volevo perderlo”.
UOMINI Quella tra Belasteguin/Tello e Diestro/Lijó è stata la partita più combattuta di una terza giornata in cui le prime coppie del tabellone maschile hanno superato il loro primo match. Arturo Coelloe Agustin Tapia, reduci dal successo di Asunción, hanno lasciato quattro game (6-1 6-3) a Gutierrez/Ruiz, lo stesso hanno fatto Fede Chingotto e Ale Galan (6-2 6-2) a Rodriguez/Santigosa. Il derby argentino tra generazioni lo hanno invece vinto Franco Stupaczuk e Martin Di Nenno (4) contro Tino Libaak e Leo Augsburger con il punteggio di 6-3 6-4. Sia Paquito Navarro e Juan Lebron (3) che Mike Yanguas e Javi Garrido (6) hanno infine avuto bisogno di tre set per accedere agli ottavi, battendo rispettivamente 4-6 7-6 6-2 Cepero/Benitez e 5-7 6-2 6-4 Hernandez Alvarez/Valenzuela.
DONNE Anche il tabellone femminile si è allineato agli ottavi di finale: si è allungata a 17 la serie di vittorie di Delfi Brea e Bea Gonzalez, grazie al 6-2 7-5 in un’ora e 47’ su Raquel Eugenio e Martina Fassio, ma hanno vinto anche le altre coppie favorite per il titolo. Paula Josemaria e Ari Sanchez hanno superato 6-0 6-1 Noa Canovas e Jimena Velasco, stesso risultato per Gemma Triay e Claudia Fernandez contro le qualificate Monica Gomes e Manuela Schuck. Oggi il torneo entra nel vivo con gli ottavi di finale: si gioca su tre campi, con inizio alle 9 ora locale, le 14 CET.
Rodella Alessandro
Rodella Alessandro
Nato a Brescia nel marzo del 1992, ama lo sport in generale, soprattutto calcio, tennis e motori. Pratica i primi due a livello amatoriale senza grandi risultati. Appena può, ama seguire gli sport "dal vivo".

I dieci incubi del tifoso dell’Inter

La propria squadra del cuore, si sa, oltre alle gioie provocate per un gol o una vittoria, riesce a regalare ai propri tifosi anche...
error: Content is protected !!