Rugby League – Doppio appuntamento internazionale a Tolone

La giornata di sabato 24 febbraio aprirà ufficialmente il 2018 internazionale del rugby league italiano. Lo Sporting Treiziste Toulon Métropole ospiterà infatti la doppia sfida tra Francia e Italia nelle categorie under 19 e femminile.

Un appuntamento imperdibile per gli appassionati e che va a cementare la collaborazione tra i movimenti francese e italiano. Come in molti sport, esiste una rispettosa rivalità tra i due tricolori: nello specifico di questa disciplina, Bleus e Azzurri si sono incontrati recentemente nella semifinale della Coppa del Mondo Wheelchair. Diversi sono i precedenti a livello di test match senior.

«Sono grato al presidente della Federazione Francese di rugby a XIII per questa collaborazione – commenta Orazio D’Arro, presidente della FIRL – noi come federazione vogliamo investire sui giovani e sulle ragazze, perché sono due movimenti fondamentali per il Rugby League. Gli U19 rappresentano il futuro del XIII in Italia, mentre le ragazze hanno il carattere e la mentalità giusta per poter eccellere e noi vogliamo aiutarle a crescere a livello internazionale. Arriviamo da un Mondiale e dobbiamo costruire al meglio il nostro prossimo quadriennio Olimpico».

La sfida under 19 è tappa decisiva nell’avvicinamento al playoff per l’accesso all’Europeo di categoria. In tale occasione gli azzurrini affronteranno l’Ucraina e confrontarsi con un avversario tosto come i transalpini non può fare che bene.

Come dire, gioca coi migliori e migliorerai. Allenandoti e abituandoti al codice, ai ritmi di gioco del league: lo stanno facendo i comitati territoriali e particolarmente encomiabile è il lavoro svolto nel Sud Italia. In Sicilia infatti a Catania ci si allena tutto l’anno per restare “sul pezzo”.

Parecchi degli Spartans scesi in campo nella finale scudetto del 6 febbraio sono stati convocati dal ct Salvatore Pezzano – in autunno in Australia al seguito della nazionale per la Rugby League World Cup – e gli stessi comitati nord si sono tenuti al passo e rimpolpano i ranghi azzurri con giovani di talento e prospettiva.

Foto concessa da Antonella Principato

Quella dello Stade Léo-Lagrange è una partita importante per la Nazionale femminile, che scende in campo a un anno di distanza dallo storico 0-22 di Beirut (Libano) nel suo primo test ufficiale. Le azzurre sono entrate nel ranking della Rugby League International Federation e affrontano una squadra di grande spessore.


Il commissario tecnico Tiziano Franchini, che è anche vice-presidente federale, sarà stavolta affiancato dall’ex nazionale Matthew Sands, uomo di comprovata esperienza nel rugby a XIII. Mancheranno alcune giocatrici rispetto alle convocazioni di un anno fa, ma tanto lavoro è stato fatto con stage e selezioni sul territorio. Ce lo facciamo raccontare dal tecnico: «Questa partita sarà un test molto importante per il movimento e per lo sviluppo del rugby League femminile in Italia. Questo test ci permetterà di valutare il nostro reale livello contro una nazione che a livello femminile gioca da svariati anni. Si giocherà contro una nazionale forte, organizzata e con esperienza. Questo è il primo passo verso l’obiettivo che ci siamo posti, ossia quello di creare una Nazionale Femminile competitiva per i prossimi mondiali del 2021. Il prossimo passo è quello di organizzare per questa estate un campionato femminile che possa fornire alla Nazionale Azzurra di rugby a XIII sempre più valide giocatrici da coinvolgere in questo gruppo».

L’obiettivo, sul lungo periodo, è la Women’s Rugby League World Cup 2021, ma ci sono prima da preparare gli eventuali manifestazioni continentali e soprattutto da far crescere il movimento femminile nelle sue fondamenta.

Foto FFR XIII

Di Francia-Italia femminile ha parlato Grégory Caffort su TreizeMondial.fr: «Le ragazze francesi tengono particolarmente a questa partita. Sarà il loro primo test match dopo la mancata partecipazione al Mondiale. Di fronte avranno le italiane, anche loro assenti alla competizione iridata, per cui sarà l’occasione per il gruppo delle Bleues per ritrovarsi».
Sullo stesso sito Audrey Zitter, cadre technique della FFR XIII: «Scenderà in campo per la Francia una selezione delle migliori atlete della France Est, composta da giocatrici di LVR13, XIII Provençal, Marseille XIII Avenir et Montpellier XIII. L’incontro permetterà a queste ragazze di vivere un’esperienza nuova e inedita. Inoltre, è un’occasione importante per valutare il livello della nazionale italiana, possibile nostra avversaria in futuro».

Frattanto, non lascia nulla al caso la macchina organizzativa di Tolone. 10 classi di 10 scuole sono state invitate ad assistere alla partita; l’ingresso sarà gratuito e la compagnia pubblica di trasporti della città ha lanciato una campagna pubblicitaria dedicata a Francia-Italia.
Si tratta del secondo evento internazionale organizzato al Lagrange, dopo la sfida Francia-Inghilterra under 16 del 2014.

L’entourage azzurro dal canto ha invitato in Provence-Alpes-Côte d’Azur Carlo Bertolotto, ex giocatore di rugby league, figlio di Vincenzo, il pioniere torinese del league azzurro. La sua presenza è significativa della continuità tra gli sforzi di quel Torino XIII spesso in tour in Francia e Gran Bretagna e la FIRL, che ne raccoglie l’eredità a 10 anni dalla fondazione.

Appuntamento per le 14 di sabato 24 febbraio. Si parte con la sfida under 19 e poi a seguire Francia-Italia femminile.



Di seguito, i convocati delle due nazionali azzurre.

ITALIA LEAGUE FEMMINILE
Giada Arzenton
Marika Ascione
Alessia Babini
Anna Barro
Maria Chiara Benini
Ludovica Buonaccorsi
Giulia Colangeli
Rosaluna Gavagna
Erica Neri
Virginia Pinarello
Cecilia Piva
Federica Renosto
Emanuela Stecca (comitato Nord Est)
Rosa Bettolatti
Lee De Meyer
Ottavia Piovano (comitato Nord Ovest)
Alessandra Palermo
Enrica Pandolfo
Martina Viglianisi (comitato Sud)

Allenatori: Tiziano Franchini, Matthew Sands

ITALIA LEAGUE U19
Giordano Arena
Leonardo Baciocchi
Nicolò Barletta
Werther Bartolini
Antonio Cacopardo
Davide Calabria
Damiano D’Aleo
Stefano Dalmasso
Mario Di Sano
Nicholas Ferrero
Alfio Laudani
Emanuele Lucignano
Simone Leotta
Francesco Mendosa
Michelangelo Mistretta
Fabio Morosi
Luca Nicotra
Leonardo Raveggi
Giovanni Sciacca
Paolo Viani
Antonio Virzì

Allenatori: Salvatore Pezzano, Riccardo Dodi, Gabriele Oriani


Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen.