Puerto Cabello P2: Lebron-Gonzalez e Galan-Chingotto, che esordio!

-

L’attesa per la prima partita di Juan Lebron e Ale Galan con due nuovi compagni era enorme. E davanti al pubblico venezuelano, trovatosi ad assistere a un evento unico nella storia recente del padel, gli spagnoli, che insieme in questo inizio di 2024 avevano raggiunto la finale del Riyadh Season P1 (vinta) e quella del GNP Mexico P1 (persa), sono entrambi partiti con una vittoria nel Puerto Cabello P2. Il primo a scendere in campo è stato Lebron, in compagnia di Momo Gonzalez: da teste di serie numero 4, ‘El Lobo’ e Momo hanno sconfitto 7-5 6-4 i qualificati spagnoli Quilez/Bueno. A chiudere il programma del mercoledì sullo Stadium Dracu Rider sono stati invece Ale Galan e Fede Chingotto: i numeri 3 del primo P2 dell’anno, in Venezuela, hanno impiegato 56 minuti per battere 6-3 6-0 Valdes/Mendez. Ne hanno giocati soltanto 43 i re di Doha e Acapulco Arturo Coello e Agustin Tapia (1), che hanno superato 6-3 6-2 Gil/Gutierrez; durata quasi identica per il match di Franco Stupaczuk e Martin Di Nenno (2) contro Alba/Marcos, chiuso 6-1 6-2 in 44 minuti.

DONNE Nel tabellone femminile si è completato il quadro degli ottavi di finale, che vedrà l’esordio delle prime quattro teste di serie del tabellone. Delfina Brea e Bea Gonzalez (1) apriranno la sessione pomeridiana (non prima delle 15 venezuelane, le 20 CET) contro Piltcher/Valenzuela, ma spazio anche a Triay/Fernandez (2) opposte Orsi/Lobo, a Ortega/Virseda (3) contro le qualificate Atencia/Marques e a Salazar/Icardo (4) che affronteranno Ortiz/Lucendo. Tre giorni dopo aver conquistato il GNP Mexico P1 ad Acapulco, sono infine ripartite benissimo Jessica Castelló e Claudia Jensen (6), con il 6-2 6-3 a Talavan-Rodriguez.

Rodella Alessandro
Rodella Alessandro
Nato a Brescia nel marzo del 1992, ama lo sport in generale, soprattutto calcio, tennis e motori. Pratica i primi due a livello amatoriale senza grandi risultati. Appena può, ama seguire gli sport "dal vivo".

MondoPallone Racconta… Heysel, 1985-2015: un peso sul cuore

E' giusto chiarire subito le cose: quel 29 maggio 1985 per me, ma credo anche per tanti altri, non venne disputata alcuna partita. Non...
error: Content is protected !!