Il Premier Padel arriva in Argentina: Coello e Tapia a caccia del tris

-

A Mendoza è tutto pronto per il quarto appuntamento del circuito Premier Padel, il primo in Sudamerica: dopo i Major di Doha e Roma e il Premier P1 di Madrid, si vola in Argentina per un altro P1. Grande attesa all’Arena Aconcagua, dove nel weekend si sono completate le qualificazioni al tabellone principale che comprende 48 coppie, di cui otto qualificate e 16 già al secondo turno. Così come accaduto a Madrid, si giocherà al coperto e in campo ci saranno i giocatori più forti al mondo. A Mendoza è in programma soltanto il tabellone maschile, dopo che a Roma e Madrid si era giocato con la modalità combined. Una scelta, come specificato dal presidente della FIP Luigi Carraro, dovuta esclusivamente a motivazioni di carattere logistico-organizzativo, con il Premier Padel che dal 2024 vedrà sempre in campo sia gli uomini che le donne.

C’è stato un avvicendamento nell’entry list, con Arturo Coello e Agustin Tapia che grazie alla doppietta Roma-Madrid hanno scalzato Fede Chingotto e Paquito Navarro diventando la terza coppia del ranking e quindi terza testa di serie del tabellone. Debutteranno contro i vincenti del match tra Scatena/Bueno e Chozaz/Cepero. Invariate, invece, le prime due, con Juan Lebron e Ale Galan a guidare il seeding nonostante il momento complicato che sta vivendo la coppia numero 1 del ranking. Lebron proprio a Roma è rientrato dopo l’infortunio al polso, ma gli spagnoli non sono andati oltre i quarti al Foro e addirittura oltre gli ottavi a Madrid. Esordio contro una coppia qualificata: Sanchez Blasco/Rolla o Andornino/Restivo e potenziale semifinale contro Coello e Tapia.

Numeri 2 del tabellone, gli argentini Franco Stupaczuk e Martin Di Nenno, che quindi potranno contare anche sul sostegno del pubblico di casa (stesso discorso per i connazionali Sanchez-Capra, semifinalisti a Madrid). Stupa, costretto a ritirarsi a Madrid, è pronto per tornare in campo e dare l’assalto al secondo titolo consecutivo a Mendoza dopo quello conquistato nel 2022 in coppia con Pablo Lima. Esordio contro Gaspar/Mouliaa o le wild card Britos/Rivero. Chingotto e Navarro, invece, se la vedranno contro Gutierrez/Huete Hernandez o i qualificati francesi Guichard/Blanqué. Le altre coppie qualificate sono Leygue/Insa Sotillo, Lopez/Rubini, Calleja/Andenmatten Gudiño, Di Bene/Salandro e Gonzalez Galan/Puppo. In totale, quattro coppie argentine qualificate, come argentino è la leggenda Fernando Belasteguin, che con Mike Yanguas forma la sesta testa di serie del tabellone: incontreranno al secondo turno Leygue/Insa Sotillo o Gil/Sager. Oggi i primi otto incontri del tabellone principale, a Mendoza si alza il sipario sul grande padel.

Rodella Alessandro
Rodella Alessandro
Nato a Brescia nel marzo del 1992, ama lo sport in generale, soprattutto calcio, tennis e motori. Pratica i primi due a livello amatoriale senza grandi risultati. Appena può, ama seguire gli sport "dal vivo".

I dieci incubi del tifoso della Sampdoria

Signore e signori, ecco a voi i dieci peggiori incubi del tifoso della Sampdoria. Fantasmi del presente o del recente passato che rovinano le...
error: Content is protected !!