Fantacalcio Serie A 2018/19: i consigli su chi evitare nella 34/a giornata

Fare la formazione prima del primo anticipo di Serie A è uno dei riti sacri per il fantacalcista. Quello è il momento dei dubbi, delle certezze, delle scelte. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. E ci sono tante varianti da tener conto: intanto, bisogna sapere chi è destinato a saltare il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), per i restanti, occorre valutare come hanno vissuto la settimana di allenamenti e gli incroci che regala loro il calendario. Poi è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una buona dose di fondoschiena. Ma la fortuna va aiutata e per questo, con umiltà, vi lasciamo qualche consiglio su chi evitare, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

POLLICE GIÙ – Come di consueto, solito sguardo agli assenti di giornata. Intanto, ci sono 11 squalificati: Cristante, Zaniolo, Faragò, Ciano, Cionek, Veloso, Luis Alberto, Milinković-Savić, Baselli, Zaza e Locatelli. Agli squalificati vanno aggiunti gli infortunati recenti (Maietta, Klavan, Chiricheș, Sturaro, Djidji, Calabria e Fofana) e il solito folto elenco di giocatori in dubbio: Dell’Orco, Farias, Manolas, Maksimović, Insigne, Scozzarella, Fares, Sanabria, Andersen, S. Radu, Iago Falque, Troost-Ekong, Adjiapong e Marlon.
Assenti a parte, questa la flop 11 della 34/a giornata: guantoni del disonore a Strakosha, atteso dalla difficilissima trasferta in Liguria contro la Samp, con la Lazio che ha giocato in settimana e che arriverà all’appuntamento senza alcuni suoi uomini chiave. Difesa a tre con Conti (il Toro attacca sulle fasce, l’ex atalantino dovrà stare parecchio attento), Chiellini (Juve appagata e senza più obiettivi, in più il capitano della Nazionale arriva all’appuntamento di San Siro dopo un infortunio e contro un’Inter alla quale non mancheranno certo le motivazioni dinanzi al proprio pubblico) e Srna (Cacciatore è a disposizione e potrebbe soffiargli il posto). In mezzo, sconsigliamo Gerson (partitaccia a Bergamo in Coppa Italia, Montella gli preferirà Dabo), Traoré (a segno nell’ultima uscita, ma a Bologna sarà battaglia e probabile cartellino), Matuidi (gara insidiosissima per la Juve a Milano contro l’Inter e il francese fra i centrocampisti bianconeri è quello meno appetibile) e de Paul (Atalanta indemoniata, difficile per l’Udinese spuntarla all’Atleti Azzurri d’Italia). Infine, un terzetto di attaccanti che non promettono grandi cose: Immobile quest’anno è irriconoscibile (e per la Lazio a Genova non sarà una passeggiata), Kouamé segna col contagocce, mentre Piątek è a secco da due giornate e sarà di scena a Torino, contro la terza miglior difesa della Serie A.

I CONSIGLI SU CHI SCHIERARE NELLA 34/A GIORNATA

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.