Poule Serie A femminile 2022-2023, ora comincia il bello

-

Sabato 18 e domenica 19 marzo comincia la seconda fase del campionato di Serie A Femminile 2022-2023 con l’inizio delle due poule, quella Scudetto da cui usciranno la vincitrice dello Scudetto e le due squadre qualificate alla prossima UEFA Women’s Champions League e quella Salvezza che vedrà l’ultima classificata retrocedere e la penultima disputare lo spareggio con la seconda del campionato di Serie B Femminile. Il regolamento prevede che  le dieci squadre si portino dietro dalla prima fase i punti in classifica, così come la differenza reti e gli scontri diretti e che, in caso di arrivo a pari punti tra due o più squadre al termine delle due poule, conteranno i punti ottenuti e la differenza reti nei quattro scontri diretti, due della prima fase e due della seconda.

Nella cosidetta Poule Scudetto troviamo in testa la Roma di Spugna, dominatrice di questo campionato con ben 16 vittorie e due sole sconfitte, grazie anche ai gol di Andressa Alves, vera sorpresa di questa squadra, e di Valentina Giacinti, imprenscindibile terminale offensivo del gioco capitolino, nutrito dagli assist di Haavi e di Haug. Subito dopo c’è la Juventus di Montemurro, autrice di qualche passo falso di troppo, nonostante le ottime prestazioni personali di bomber Girelli e di Beerensteyn sotto porta e di Grosso migliore assistwoman del campionato.

Al terzo posto c’è l’Inter di Guarino, che ha visto l’esplosione di Tabita Chawinga, capocannoniera del torneo, ottimamente servita da Karchouni (anche lei eccellente sotto rete come Polli e Marinelli nella prima fase di campionato) e a sua volta decisiva nell’ultimo passaggio. Le nerazzurre sono tallonate dalle cugine del Milan allenate da Ganz che hanno avuto nel portiere Giuliani uno dei loro punti di forza, insieme alle reti di Piemonte (alla definitiva consacrazione per il sottoscritto) e di Asllani e alle ottime prestazioni di Mascarello. L’ultima squadra che ha avuto accesso alla poule scudetto è la Fiorentina di Patrizia Panico, con un andamento altalenante (11 vittorie, 1 pareggio e 6 sconfitte) ma che non è impegnata nelle semifinali di Coppa Italia e che quindi può impegnarsi solo sul campionato, contando sulle reti di Kajan e sugli assist di Longo.

Nella Poule Salvezza sarà avvincente anche la lotta per non retrocedere, visto che le cinque squadre coinvolte, ovvero Sassuolo, Pomigliano, Parma, Como e Sampdoria sono racchiuse in soli sette punti e che l’ultima è certa della retrocessione, mentre la penultima giocherà lo spareggio con la seconda classificata della Serie B Femminile. La squadra che sulla carta dovrebbe salvarsi senza molti problemi, visto sia il vantaggio che la rosa, è il Sassuolo di Piovani, che può vantare sei punti di distacco sulla penultima posizione e che può contare sull’esperienza di una coppia di attaccanti come Sabatino e Clelland.

Subito dopo c’è il Pomigliano di Sanchez, con le Pantere che devono sperare nella vena realizzativa della brasiliana Taty e nei guantoni di Cetinja, che ha subito ben 31 reti nonostante le 72 parate. Il vero enigma è il Parma di mister Domenico Panico: le ducali possono contare sui gol di Melania Martinovic e di Paloma Lázaro e sugli assist di Farrelly ma dovranno sistemare la difesa, visto che Capelletti è il portiere che ha compiuto più parate e subito più reti in tutta la stagione regolare della Serie A.

Non sta messo meglio il Como di De La Fuente, che ha un certo potenziale offensivo con Beccari, Karlernäs e Kubassova ma che ha una squadra molto fallosa, come dimostrano i numeri delle ammonizioni di Hila, Karlenäs e Lipman, per non parlare delle reti subite che ammontano a 34, nonostante l’alternanza tra i pali di Korenciova e Beretta. Le lariane dovranno fare il possibile per non farsi risucchiare dall’ultimo posto occupato dalla Sampdoria, che merita un discorso a parte.

Le doriane infatti, al di là del campionato assolutamente insoddisfacente culminato con la risoluzione del contratto di mister Antonio Cincotta, dimostrano di avere grandissima difficoltà con il segnare i gol (solo 9 reti segnate di cui 3 di Gago) e con il subirne (38, seconda peggior difesa), a cui si somma una certa predisposizione alla fallosità (5 cartellini gialli per Pettenuzzo e Oliviero, 4 per Spinelli e Pisani). Le liguri sembrano sinceramente in confusione ma l’ultima prestazione offerta contro la Roma può fare sperare in una loro salvezza sul filo di lana.

POULE SCUDETTO
Fiorentina,Roma, Juventus, Milan, Inter

POULE SALVEZZA
Pomigliano, Parma, Sassuolo, Sampdoria, Como Women

SERIE A FEMMINILE TIM 2022-2023 – LE DATE DELLA SECONDA FASE
Prima giornata: 18-19 marzo
Seconda giornata: 25-26 marzo
Terza giornata: 1-2 aprile
Quarta giornata: 15-16 aprile
Quinta giornata: 22-23 aprile
Sesta giornata: 29-30 aprile
Settima giornata: 6-7 maggio
Ottava giornata: 13-14 maggio
Nona giornata: 20-21 maggio
Decima giornata: 27-28 maggio

Stefano Pellone
Stefano Pellone
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.

MondoPallone Racconta… Hillsborough, per non dimenticare

Il 15 aprile 1989 si verificò l'evento più tragico nella storia del calcio inglese, uno dei più terribili mai registrati. Allo stadio Hillsborough di...
error: Content is protected !!