Bellerín farà piantare tremila alberi per ogni vittoria dell’Arsenal

Una promessa curiosa, ma che avrà il solo obiettivo di fare il bene del pianeta: per ogni vittoria dell’Arsenal da qui fino al termine della stagione, il difensore Héctor Bellerín ha garantito che farà piantare 3000 alberi. Il terzino spagnolo è storicamente tra i giocatori socialmente più impegnati nei Gunners, come dimostrato anche in questi giorni in seguito agli scandali di stampo razzista avvenuti negli Stati Uniti: era stato lui a fare la richiesta al tecnico Arteta di omaggiare la morte di George Floyd, oltre a essere stato tra i promotori dell’idea di porre la scritta Blacklivesmatter al posto dei cognomi sulle casacche delle squadre di Premier League.

Ora Bellerín prova a lanciare una nuova sfida, diretta a fare fronte a un problema serio che esisteva già da ben prima della pandemia e delle proteste negli Stati Uniti: quello della deforestazione. Secondo il WWF, nel 2019 sono bruciati 12 milioni di ettari in Amazzonia, 27 mila ettari del Bacino del Congo, oltre 8 milioni nell’Artico, 328mila ettari tra foreste e altri habitat in Indonesia. Le fiamme, che sono il risultato della combinazione di deforestazione, agricoltura, zootecnia e cambiamenti climatici, ci stanno portando via vaste aree di foreste: uno degli ambienti più straordinari e ricchi di vita del pianeta, da sempre in prima linea contro i cambiamenti climatici e fondamentali. Gli alberi, infatti, svolgono un ruolo di adattamento al riscaldamento globale e assorbono un’enorme quantità di CO2: la sola foresta amazzonica accumula dai 150 ai 200 miliardi di tonnellate carbonio.

Attraverso la piattaforma One Tree Planted, il difensore spagnolo si farà portatore di questa nuova causa. Ovviamente, anche i tifosi possono contribuire già da ora, donando anche soltanto un dollaro per una giusta causa (l’obiettivo sarebbe il raggiungimento di 30mila dollari). Ma la promessa dell’ex canterano, come sperano i tifosi dell’Arsenal, potrebbe essere già mantenuta stasera, con i Gunners che si preparano a tornare in campo dopo lo stop forzato contro il Manchester City.