RSL svizzera 27/a: s’infiamma la lotta per l’Europa League

Turno infrasettimanale, per la Raiffeisen Super League svizzera, giunta al 27° appuntamento, che chiude la prima parte del girone di ritorno. Dal prossimo turno in poi, le dieci compagini torneranno a incontrarsi di nuovo, a campi invertiti, secondo la formula delle 4 partite a stagione.

Oltre a Lugano-Xamax, della quale vi abbiamo già riferito con la cronaca dallo stadio, erano in programma, tra le altre, sfide importanti in chiave Europa/salvezza. Del resto, con questo equilibrio di valori, questo copione rischia di accompagnarci sino alla fine del torneo.

La sfida più importante del programma era senz’altro il “Clásico” elvetico, la sfida Zurigo-Basilea che, il giorno 25, metterà in palio la finale di Coppa svizzera, obbiettivo neppure tanto nascosto di entrambe le compagini. La prova generale della semifinale di Coppa si è chiusa con un netto successo ospite, ottenuto grazie alle reti del rientrante Campo (una volée davvero pregevole, di sinistro, su lancio di Cömert, al 54′) e di Ajeti, allo scadere, in contropiede.

L’incontro è stato dominato in maniera netta dai rossoblù, apparsi superiori per tutto l’arco dell’incontro. Poco più di 10.000 i presenti: ma, tra 3 settimane, saranno sicuramente di più. Certo, servirà un altro Zurigo, per poterci almeno provare.

Pareggio, a reti bianche, anche per il San Gallo, contro un Grasshopper il quale, ormai, non vince dal 25 novembre, quando prevalse al Letzigrund proprio contro i Brodisti di Zeidler. Le Cavallette hanno giocato con impegno, come domenica scorsa, ma mostrando i propri evidenti limiti tecnici. I biancoverdi hanno fatto più gioco, ma sono apparsi deficitari in fase conclusiva: logici i fischi del kybunpark a fine gara.

Dei due posticipi del lunedì, quello di Lucerna, tra i confederati e la capolista, è stato rinviato al 10 aprile a causa della copiosa nevicata caduta sulla città in riva al Vierwaldstättersee. Gol ed emozioni, invece, tra Thun e Sion. Succede tutto nella prima frazione: al doppio vantaggio dei vallesani (doppietta di Lenjani al 21′ – una fiondata da fuori area – e 33′ – un tocco sottomisura su cross di Maceiras -) ha risposto Sutter al 41′, con una deviazione ravvicinata da calcio d’angolo.

Nella ripresa, gli ospiti hanno chiuso tutti i varchi, grazie alla sapienza tattica del tecnico Yakin, resistendo all’offensiva dei bernesi. Nonostante l’espulsione, all’83’, di Maceiras (doppia ammonizione), i vallesani sono riusciti a resistere, uscendo dalla Stockhorn Arena a bottino pieno: un passo avanti importante, nell’ottica di una lotta per il terzo e quarto posto che, ormai, coinvolge 6 squadre.

RSL svizzera 27/a giornata – Risultati

Mercoledì 3 aprile

Zurigo-Basilea  0-2  (0-0)
San Gallo-Grasshopper  0-0 
Lugano-Xamax  0-0 

Giovedì 4 aprile

Lucerna-Young Boys  rinviata per neve 
Thun-Sion  1-2  (1-2)  

CLASSIFICA PROVVISORIA RSL SVIZZERA 2018/19 – 27/a giornata – Young Boys e Lucerna una partita in meno

Pos. Squadra Diff. reti Punti | Pos. Squadra Diff. reti Punti
1 Young Boys +45 69 | 6 Lugano -3 31
2 Basilea +13 51 | 7 San Gallo -10 31
3 Thun +9 38 | 8 Sion -2 32
4 Zurigo -2 33 | 9 Xamax -19 26
5 Lucerna -6 33 | 10 Grasshopper -23 20

Legenda: qualificate ai preliminari della CL, qualificate ai preliminari di EL, allo spareggio per non retrocedere con la 2/a di Challenge League, retrocessa in Challenge League

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.