Coppa d’Asia, 2/a giornata: Qatar, clamoroso 6-0 alla Corea del Nord. Avanti Giappone e Uzbekistan

Si chiude la seconda giornata di Coppa d’Asia con l’ultima sfida del Girone E e il Girone F che scende in campo interamente.

COREA DEL NORD-QATAR  0-6

Vittoria davvero clamorosa e pesante quella ottenuta nella gara di apertura di questa domenica di Coppa d’Asia, con il Qatar che travolge nettamente per 6-0 la Corea del Nord e conquista il matematico accesso agli ottavi di finale assieme all’Arabia Saudita. Tutto fin troppo semplice per gli uomini di Sánchez-Bas, trascinati dallo straordinario poker dell’attaccante Almoez Ali, che diventa così capocannoniere in solitaria del torneo a quota 5 reti. Alla festa si uniscono anche Khoukhi con un colpo di testa a porta sguarnita nel primo tempo e la cavalcata di Fadlalla nella ripresa. Umiliazione molto pesante per la Corea del Nord, soprattutto dopo lo 0-4 subito alla prima giornata contro l’Arabia Saudita, con la qualificazione che è ormai un miraggio. Qatar che si conferma tra le potenziali sorprese del torneo, scavalcando anche i sauditi in vetta al girone in virtù della miglior differenza reti.

OMAN-GIAPPONE 0-1

Vittoria molto più sofferta del previsto per il Giappone, che riesce a imporsi di misura sull’Oman e a conquistare comunque la matematica qualificazione agli ottavi di finale. Gli uomini di Moriyasu giocano un buon primo tempo e nei primi 25′ sprecano diverse occasioni per portarsi in vantaggio con Minamino, fermato da una serie di ottime parate di Al Rashidi, fino al vantaggio che arriva al 28′ con un calcio di rigore conquistato da Haraguchi: dal dischetto è proprio il numero 8 a trasformare con un tiro forte e preciso. Da quel momento, però, l’Oman comincia a spingersi con maggior convinzione in avanti (alla fine del primo tempo meriterebbero anche un calcio di rigore a favore per un evidente fallo di mano di Nagatomo sul tiro diretto in porta di Al-Yahyaei), ma non riesce a trovare il gol. Nella ripresa, il Giappone torna a controllare con maggior convinzione il gioco senza rischiare troppo e, anzi, sprecando almeno un paio di occasioni nitide per chiudere i conti, soprattutto con il destro da posizione defilata di Ito, respinto a mano aperta dal portiere avversario. Festeggiano dunque i giapponesi, che volano a punteggio pieno e ottengono la qualificazione al prossimo turno; tanta amarezza per un buon Oman, che proverà a giocarsi le sue ultime carte nell’ultima sfida contro il Turkmenistan.

TURKMENISTAN-UZBEKISTAN 0-4

Gran vittoria per l’Uzbekistan sul Turkmenistan nella gara di chiusura della seconda giornata, con gli uzbeki che conquistano la qualificazione anticipata agli ottavi di finale trionfando 4-0. Alla squadra di Hector Cúper basta il primo tempo per regolare i propri avversari, prima di abbassare i ritmi nella ripresa. Sblocca la gara Sidikov al 17′, che in scivolata deposita a porta sguarnita il pallone servito da Khamdamov, e poco dopo è Shomurodov a siglare il raddoppio: lanciato in profondità, la punta uzbeka anticipa il difensore avversario e con un tocco rasoterra supera OrazmuHamedow. L’Uzbekistan prende poi le distanze nel finale dei primi 45′: Masharipov scarica in rete con il destro un pallone vagante, mentre ancora Shomurodov trova la doppietta superando tutta la difesa e il portiere avversari, prima di appoggiare in rete. Cúper qualificato così agli ottavi di finale, Turkmenistan che dovrà giocarsi tutto all’ultima partita.

 

RISULTATI

Corea del Nord-Qatar  0-6  9′, 11′, 55′, 60′ Almoez Ali, 43′ Khoukhi, 68′ Fadlalla
Oman-Giappone  0-1  28′ rig. Haraguchi
Turkmenistan-Uzbekistan  0-4  17′ Sidikov, 24′ Shomurodov, 40′ Masharipov, 42′ Shomurodov

CLASSIFICHE GIRONI 2/A GIORNATA

Girone A: Emirati Arabi Uniti 4, India 3, Thailandia 3, Bahrein 1
Girone B: Giordania 6, Australia 3, Siria 1, Palestina 1
Girone C: Cina 6, Corea del Sud 6, Filippine 0, Kirghizistan 0
Girone D: Iran 6, Iraq 6, Vietnam 0, Yemen 0
Girone E: Qatar 6, Arabia Saudita 6, Libano 0, Corea del Nord 0
Girone F: Uzbekistan 6, Giappone 6, Oman 0, Turkmenistan 0

 

Condividi
Nato a Monza nel '95, ha tre grandi passioni: Mark Knopfler, la letteratura e il calcio inglese. Sogna di diventare giornalista d'inchiesta, andando a studiare il complesso rapporto tra calcio e politica.