Aspettando Euro 2024 – Le magnifiche 24: Inghilterra

-

COME SI È QUALIFICATA

Vincitrice del gruppo C, imbattuta con 6 vittorie e 2 pareggi. 20 punti conquistati, +6 sull’Italia, con una differenza eloquente di +18. Harry Kane, 8 gol, ha primeggiato come miglior marcatore del girone.


NELLE EDIZIONI PRECEDENTI

Lo sconforto dei giocatori inglesi, battuti ai rigori nella finale dell’ultimo Europeo.

Undicesima partecipazione: nel 1960 non partecipò, in altre 5 occasioni non si è qualificata. La finale persa ai rigori contro l’Italia nell’ultima edizione rappresenta il miglior risultato di sempre. Nel 1996 fu Paese organizzatore, fermandosi alle semifinali.


LA STELLA

Jude Bellingham, 20 anni. Talento sensazionale, estremamente performante in verdissima età già dagli esordi nel Birmingham. Viene considerato, a pieno titolo, tra i giocatori più rispettati a livello mondiale. In un aggettivo: completo.


DA SEGUIRE

Kobbie Mainoo, 19 anni. Centrocampista cresciuto nel Manchester United, in rapidissima ascesa, ha debuttato in Nazionale a marzo. Rio Ferdinand ha accostato il suo stile di gioco a quello di Clarence Seedorf.


IL C.T.

Gareth Southgate, 53 anni. 57 volte nazionale da giocatore, è in carica dal 2016 dopo la promozione dall’Under 21. Gode di ottima reputazione in patria, per le doti umane e i risultati che hanno riportato stabilmente l’Inghilterra al top del calcio internazionale. A volte criticato per proporre un gioco eccessivamente conservativo, ma applaudito per l’introduzione continua di nuove leve nella selezione maggiore.


PROBABILE FORMAZIONE

(4-4-1-1): Pickford; Walker, Stones, Maguire, Chilwell; Foden, Phillips (Alexander-Arnold, Gallagher), Rice, Grealish (Rashford); Bellingham; Kane.


LA ROSA

PORTIERI

  • 23 Dean HENDERSON, 12.3.1997, Crystal Palace | Vivaio Manchester United, in cui ha giocato pochissimo a livello di prima squadra. Prima stagione al Crystal Palace, saltò Euro 2020 per infortunio. Una presenza nell’Inghilterra.
  • 1 Jordan PICKFORD, 7.3.1994, Everton | Titolare indiscusso dal 2017, ha giocato 2 Mondiali e l’ultimo Europeo. Inizialmente registrato all’anagrafe di Sunderland come Jordan Lee Logan, ha cambiato cognome nel 1999. 61 presenze.
  • 13 Aaron RAMSDALE, 14.5.1998, Arsenal | Nato a Newcastle. Ingaggiato dall’Arsenal nel 2021, ha esordito in Nazionale pochi mesi dopo. Dodicesimo di Pickford, ha totalizzato 5 “caps”.

DIFENSORI

  • 15 Lewis DUNK, 21.11.1991, Brighton | Leggenda del Brighton, ha raggiunto la Nazionale nel 2018: da 36 anni un giocatore del club non vestiva la maglia dell’Inghilterra. Centrale di gran fisico e personalità. 6 presenze.
  • 22 Joe GOMEZ, 23.5.1997, Liverpool | Di padre gambiano e madre inglese, si è formato nel Charlton. Esterno destro, può giocare anche in mezzo. Veloce e solido. 15 presenze in Nazionale.
  • 6 Marc GUÉHI, 13.7.2000, Crystal Palace | Nato in Costa d’Avorio, è arrivato in Inghilterra un anno dopo. Formatosi nel Chelsea, ha giocato nello Swansea e milita nel Palace dal 2021. Centrale iridato con l’Under 17 nel 2017. 11 gettoni.
  • 14 Ezri KONSA, 23.10.1997, Aston Villa | Padre della Repubblica Democratica del Congo, madre angolana. Può giocare al centro o sulla destra: ha debuttato a marzo contro il Brasile. 4 presenze.
  • 3 Luke SHAW, 12.7.1995, Manchester United | Esterno sinistro. Scuola Southampton, da 10 anni nel Manchester United. Rapido, tecnicamente validissimo. Al suo secondo Europeo. 31 presenze e 3 reti nell’Inghilterra.
  • 5 John STONES, 28.5.1994, Manchester City | Tecnica e solidità nel cuore della retroguardia: titolare inamovibile, ha toccato le 72 presenze (3 reti).
  • 12 Kieran TRIPPIER, 19.9.1990, Newcastle | Esterno destro esploso nel Tottenham, ha militato per 3 annate nell’Atlético Madrid. Titolare nella finale di Euro 2020, ha preso parte all’ultimo Mondiale in Qatar. 48 presenze e una rete in Nazionale.
  • 2 Kyle WALKER, 28.5.1990, Manchester City | Laterale di fascia destra dalla notevole esperienza internazionale, è abilissimo nelle due fasi. Nella squadra ideale di Euro 2020, ha vinto finora 16 trofei con il City. 83 volte nazionale (un gol).

CENTROCAMPISTI

  • 8 Trent ALEXANDER-ARNOLD | 7.10.1998, Liverpool | Esterno destro in difesa o mezzala, gode di notevole considerazione. Al Liverpool fin da bambino, ha ogni tanto dei cali in fase difensiva. Cafu ha detto di lui: “Ha uno stile di gioco brasiliano”. 25 presenze e 3 reti.
  • 10 Jude BELLINGHAM, 29.6.2003, Real Madrid (SPA) | La stella dell’Inghilterra, giocatore completo scopertosi pure bomber puntuale in questa stagione nella Liga. Miglior giocatore della scorsa Bundesliga, è stato pagato dal Real 103 milioni di euro. 29 presenze e 3 reti in Nazionale.
  • 16 Conor GALLAGHER, 6.2.2000, Chelsea | Cresciuto nel Chelsea, rientrato alla base dopo 4 prestiti. Centrocampista box-to-box, a suo agio in tackle come nella gestione del pallone. Il suo idolo è Frank Lampard, il cui stile Gallagher ricorda a sua volta. 13 presenze.
  • 26 Kobbie MAINOO, 19.4.2005, Manchester United | Promessa del calcio inglese, formatosi nello United. Sa giostrare con qualità nelle due fasi e adattarsi rapidamente ai livelli crescenti a cui è destinato. Genitori ghanesi. 3 presenze.
  • 4 Declan RICE, 14.1.1999, Arsenal | Lanciato a ottimi livelli dal West Ham, dal 2023 all’Arsenal. Ha rappresentato l’Irlanda anche in Nazionale A (3 presenze), prima di scegliere i Tre Leoni. Prima fascia da capitano a marzo, conta 51 gettoni con 3 gol.
  • 25 Adam WHARTON, 6.2.2.004, Crystal Palace | Cresciuto nel Blackburn, dal 2024 al Crystal Palace. Ha debuttato il 3 giugno contro la Bosnia. Una presenza.

ATTACCANTI

  • 20 Jarrod BOWEN, 20.12.1996, West Ham | Esterno di fascia destra, conta oltre 100 gol ufficiali in carriera. Al West Ham dal 2019, fa di velocità e fiuto del gol i suoi punti di forza. Non ha fatto parte della rosa per Qatar 2022. 8 presenze.
  • 21 Eberechi EZE, 29.6.1998, Crystal Palace | Ala sinistra, ha esordito da professionista nel QPR. Figlio di genitori nigeriani, ha esordito nell’Inghilterra lo scorso anno. 4 presenze.
  • 11 Phil FODEN, 28.5.2000, Manchester City | Quella è in corso è la sua migliore stagione sotto il profilo realizzativo. Mancino, a suo agio sulla fascia destra dell’attacco, è un appassionato pescatore nel tempo libero. 34 gettoni (4 gol).
  • 18 Anthony GORDON, 24.2.2001, Newcastle | Ala di origini scozzesi e irlandesi, ha lasciato l’Everton nel 2023. Ha esordito a marzo contro il Brasile: in questa stagione è andato in doppia cifra in Premier. 3 presenze.
  • 9 Harry KANE, 28.7.1993, Bayern Monaco (GER) | Il bomber inglese per antonomasia nell’ultimo decennio. Recordman di gol nell’Inghilterra, ha lasciato il Tottenham per vincere la scommessa all’estero: finalizzatore di livello mondiale. 91 presenze e 63 reti in Nazionale.
  • 24 Cole PALMER, 6.5.2002, Chelsea | Trequartista mancino. A suo agio nel creare ma pure capitalizzare le occasioni da rete, ha segnato nei giorni scorsi alla Bosnia il primo gol nell’Inghilterra. 4 presenze e un gol.
  • 7 Bukayo SAKA, 5.9.2001, Arsenal | Genitori nigeriani. Un esterno destro veloce, pericoloso e molto prolifico, influenzato dalla figura del cileno Alexis Sánchez. Ha sbagliato un rigore nella lotteria finale contro l’Italia a Euro 2020. 33 presenze e 11 reti nell’Inghilterra.
  • 17 Ivan TONEY, 16.3.1996, Brentford | Il bomber del Brentford, promosso in Premier grazie ai suoi gol. Riemerso da una squalifica a causa di una dipendenza da scommesse, ha segnato il primo gol in Nazionale a marzo contro il Belgio. 3 presenze e una rete.
  • 19 Ollie WATKINS, 30.12.1995, Aston Villa | Cresciuto e lanciato dall’Exeter, ha proseguito a segnare con regolarità sia nel Brentford che nell’Aston Villa. Prima punta, con caratteristiche da “numero 10” come ha affermato Watkins stesso. 12 presenze e 3 reti.
Fabio Ornano
Fabio Ornano
Cagliaritano, classe '81. Pazzo per Brera, Guerin Sportivo e Panini. Da anni membro di MP: principalmente ed inevitabilmente, per scrivere sulla storia del calcio. Italiano ed internazionale.

MondoPallone racconta… Éder, Vázquez e gli oriundi azzurri

Gli ultimi impegni della Nazionale azzurra si sono appena conclusi con due pareggi, preceduti dalle solite polemiche. Oltre all'affaire Marchisio, si è di nuovo...
error: Content is protected !!