Francia 2016 – L’Islanda continua a sognare, 2-1 all’Austria. Decide Traustason al 94′

È terminata pochi istanti fa la gara, valida per la 3/a giornata del Girone F del Campionato Europeo, Islanda-Austria. Allo Stade Saint-Denis, ha la meglio l’Islanda in virtù delle reti di Böðvarsson e Traustason; Schöpf illude gli austriaci a metà ripresa. Un’occasione colta dall’Islanda in pieno recupero: con la vittoria odierna agguanta, infatti, il secondo posto del raggruppamento e conquista l’accesso agli ottavi. L’Austria, invece, saluta la competizione con una sconfitta e la consapevolezza di avere disputato un Europeo da dimenticare.

Avvio di gara dai ritmi intensi: è l’Islanda che appare più determinata alla ricerca del gol e, infatti, già al 3′ Guðmundsson colpisce l’incrocio dei pali. Dall’altro lato, l’Austria si rende pericolosa grazie a un errore difensivo che, però, Arnautović non è in grado di capitalizzare. La supremazia islandese si concretizza al 18′: è Böðvarsson a marcare su imbeccata da calcio da fermo di Árnason; Islanda-Austria 1-0. I nordici, acquisito il vantaggio, si rintanano nella propria metà campo, permettendo all’Austria di guadagnare metri: al 35′ Skúlason trattiene Alaba e l’arbitro decreta il rigore; dal dischetto, Dragović colpisce il palo. La prima frazione di gioco si conclude senza ulteriori emozioni e il polacco Marciniak manda tutti nello spogliatoio sul punteggio di 1-0.

Nella ripresa, l’Austria si butta alla ricerca del pari: il più delle volte pecca di imprecisione e in altre è il muro islandese, soprattutto Árnason, a impedire che le conclusioni biancorosse si trasformino in gol. Ma il pareggio è nell’aria e al 60′ gli austriaci vanno in rete: Schöpf fulmina Halldórsson con un sinistro a incrociare; Islanda-Austria 1-1. Gli uomini di Lagerbäck, subìto il pari, non riescono più a manovrare e diventano facili vittime delle conclusioni austriache; su tutte, quella di Schöpf dal limite ben parata da Halldórsson che evita il tracollo. In pieno recupero, gli uomini di Lagerbäck trovano il gol del vantaggio: pregevole contropiede finalizzato da Traustason che scatena la felicità degli islandesi per avere ottenuto l’accesso agli ottavi di finale grazie al 2-1 odierno.

ISLANDA-AUSTRIA 2-1 (1-0)

Islanda (4-4-2): Halldórsson 6.5; Sævarsson 5.5, Árnason 7, Sigurðsson R. 6.5, Skúlason 5; Guðmundsson 5 (86′ Ingason sv), Gunnarsson 5.5, Sigurðsson G. 6.5, Bjarnason B. 6; Böðvarsson 6.5 (71′ Bjarnason E. 5), Sigþórsson 6 (80′ Traustason 6.5). A disp.: Jónsson, Kristinsson, Hauksson, Hermannsson, Magnússon, Sigurjónsson, Hallfreðsson, Guðjohnsen, Finnbogason. All.: Lagerbäck 6.5.
Austria (4-2-3-1): Almer 6; Dragović 5, Prödl 5.5 (46′ Schöpf 7), Hinteregger 6, Fuchs 6.5; Ilsanker (46′ Janko 6.5), Baumgartlinger 6; Klein 5.5, Alaba 6.5, Arnautović 5.5; Sabitzer 6 (78′ Jantscher sv). A disp.: Lindner, Suttner, Hinterseer, Wimmer, Harnik, Junuzović, Okotie. All.: Koller 5.5.
Arbitro: Szymon Marciniak (Polonia).
Marcatori: 18′ Böðvarsson (I), 60′ Schöpf (A), 90’+4 Traustason.
Note – Ammoniti: Skúlason, Sigþórsson, Halldórsson (I); Janko (A).