Alice Pignagnoli difenderà la porta dell’Atletico Oristano

Qualche voce era circolata da tempo, ma in questi giorni è arrivata l’ufficialità: il nuovo portiere dell’Atletico Oristano, squadra militante nella Serie B (ex A2), sarà la reggiana Alice Pignagnoli, lo scorso anno al Riviera di Romagna con il quale ha chiuso al sesto posto.

L’estremo difensore 25enne aggiunge quindi un’altra casacca alle tante già indossate (Tradate, Milan, Como, Napoli e Torres) e ritorna in qualche modo a casa, visto che a Sassari nella stagione 2011-2012 fece la seconda di Criscione, ritagliandosi qualche spazio e vincendo lo scudetto.

Il portiere emiliano, viste alcune frizioni con la società romagnola, aveva già optato per la sua partenza e, arrivata al bivio tra Bardolino Verona e Oristano, non ha avuto dubbi, come lei stessa afferma:

“E’ stata una scelta di testa e di cuore, e sono davvero entusiasta di tornare a giocare in Sardegna. In più c’è da dire che arrivo in una squadra ambiziosa che quest’anno giocherà per vincere. Mi hanno convinto anche l’entusiasmo del presidente e la scelta di affidare la panchina a mister Silvetti, un tecnico preparato che ha oltre trent’anni di esperienza nel calcio femminile. Voglio ringraziare anche per questo il presidente, perché mi ha accontentato in tutto e per tutto. Mi allenerò con una squadra maschile che disputa il campionato di Promozione e poi il venerdì volerò in Sardegna per l’allenamento di rifinitura e per la partita“.

La Pignagnoli riserva anche alcune parole per il Riviera di Romagna: “Nonostante la delusione che mi porto dentro per alcune situazioni, voglio ringraziare le bellissime persone che ho incontrato, dallo staff tecnico a tutte le mie compagne che hanno trasformato l’annata in un ulteriore gradino per la mia crescita umana e professionale e che mi hanno consentito di mettermi in luce ricevendo così tante chiamate di apprezzamento e interesse nei miei confronti“.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.