Wheelchair Rugby League World Cup, 1/a giornata – Un’Italia straripante batte la Scozia

In corso in Francia la terza edizione della Wheelchair Rugby League World Cup, il Mondiale di rugby a XIII in carrozzina.
Dopo le amichevoli di preparazione di martedì 18 luglio a Limoux (Spagna-Italia 30-32, Francia-Australia 70-16), ha ufficialmente aperto i battenti ieri la kermesse iridata.

A Carcassonne (ricordate Jules et Jim?), capoluogo del dipartimento dell’Aude e Patrimonio dell’umanità, l’Hall aux Sports ha ospitato le gare della 1/a giornata, giocate una dopo l’altra in successione dal primo pomeriggio sino a tarda serata. Ottima la risposta del pubblico, soprattutto nella cerimonia d’apertura (ore 19) e nella sfida di cartello tra la Francia padrona di casa e detentrice del titolo mondiale e l’Inghilterra, vicina ‘rivale’ storica nel rugby league e soprattutto n. 2 al mondo e campione d’Europa.

In cronaca, Australia troppo forte per il Galles: 72-24 il finale, nonostante una buona prova offensiva da parte dei gallesi. Per gli Wheelaroos splendido gioco di parole sulla falsariga di Kangaroos, Socceroos, Olyroos, ecc. – una bella iniezione di fiducia dopo il -54 di Limoux e la voglia ora di competere con le più forti. Dragoni ampiamente sotto nel punteggio già all’intervallo (38-4) e chiamati a reagire già sabato contro gli inglesi.

Nel secondo match di giornata, storico esordio della nazionale italiana Wheelchair, che 2 giorni dopo il successo di misura contro la Spagna ha travolto la Scozia con punteggio di 6-110.
Netto il divario in termini di giocate e concretezza in entrambe le metà campo; già si tocca con mano il lavoro del ct della Nazionale Robert Fassolette (qui la nostra intervista), fondatore e pioniere della disciplina, oltre all’esperienza in Francia a livello di club di diversi dei giocatori azzurri. Scozzesi a secco di punti al riposo (0-60), ma con almeno la soddisfazione di aver mosso il punteggio nella ripresa: per magra che possa sembrare, la consolazione dei 6 punti messi a segno contro l’Italia li caricherà in vista dell’appuntamento di lunedì a Saint-Jory (Scozia-Spagna).

Orgoglioso il presidente della Federazione Italiana Rugby League (FIRL) Orazio d’Arrò: “Gruppo con carattere, voglia di vincere e tanta qualità. Noi come Federazione investiremo in questo movimento perché devono continuare a crescere per poter competere sempre più in alto e non porsi limiti, anche a livello internazionale“. Così come il ct: “Contro la Scozia abbiamo dominato e giocato una gran bella partita, ho visto segnali positivi e grande determinazione da parte dei ragazzi. Ora godiamoci il momento, ma con la testa già alla Spagna“.

H.R.H Prince Harry sent this message to the England WhRL team ahead of their Wheelchair Rugby League World Cup opener…

تم نشره بواسطة ‏‎England Whrl‎‏ في 20 يوليو، 2017

Detto della conferma degli australiani – dominatori del codice ma indietro rispetto ai colleghi europei nel league in carrozzina – ma anche dello storico exploit italiano, il piatto forte della serata è stato sicuramente Francia-Inghilterra.
Per svariati motivi, su tutti le ultime finali a livello mondiale e continentale: 44-40 per i francesi nel 2013 a Gillingham (Coppa del Mondo) ma 28-24 inglese a Euro 2015. Per non parlare degli investimenti fatti da entrambe le federazioni sulla disciplina, i ben strutturati campionati di club e l’attenzione data dai media al percorso delle due squadre: l’attesa era tanta e la gara – trasmessa in diretta streaming – non ha deluso.

Tanta la soddisfazione, allora, in casa francese per il 71-31 finale, nonostante la tripletta messa a segno da Nathan Collins. Ma resta fiducioso il selezionatore inglese Mark Roughsedge: “Volevamo dare a tutti i componenti della squadra la chance di giocare contro la Francia. Queste squadre si sono affrontate l’ultima volta 2 anni fa, nella finale degli Europei, per cui non capita molto spesso di giocare contro un avversario simile. È infatti necessario e importante che ogni giocatore faccia esperienza giocando contro i più forti. Non vediamo l’ora – ha aggiunto il ct dell’Inghilterra – che arrivino le prossime partite: dovremo migliorare a livello di set completati se davvero vogliamo riportare ‘a casa’ la coppa“.

Wheelchair Rugby League World Cup 2017 – 1/a giornata

Australia-Galles 72-24 (28-4)

SCOZIA-ITALIA 6-110 (0-60)
Italia: Lodico, Ferrari, Filice, Howarth, Pennella, Guttadoro, Verdi, Barat, Guigou; All.: Robert Fassolette.

FRANCIA-INGHILTERRA 71-31 (36-7)
Francia
: Alazard, Despues, Gaunes, Abassi, Gilles Clausells, Denuwelaere, Plaza, Pastor, Torrès. All.: Jean-Jacques Bedue
Inghilterra: Boardman, Coyd, Simpson, Bechara, Lane, Brown, Boyd-Ward, Richardson, Collins, Halliwell. All.: Mark Roughsedge

N.B.: tabellini in aggiornamento.

Prossime partite:

Galles-Inghilterra 22/07/2017 14:00
Spagna-Italia 22/07/2017 16:30
Francia-Australia 22/07/2017 20:45
Scozia-Spagna 24/07/2017 14:00
Francia-Galles 24/07/2017 16:30
Australia-Inghilterra 24/07/2017 19:00

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen.