Mondiali di nuoto Budapest 2017 – Italia, è un Fondo di medaglie. Furlan e Bridi sul podio nella 25 km

L’Italia tocca quota 8 medaglie ai Campionati Mondiali di nuoto Budapest 2017. Ed è ancora il nuoto di fondo a riempire il carniere azzurro. Nell’ultima giornata dedicata al nuoto in acque libere sul lago Balaton, si disputavano le “maratone del mare”, ossia le 25 km sia in campo maschile che in campo femminile. E in entrambe le occasioni, è stato podio con l’argento di Matteo Furlan e il bronzo di Arianna Bridi.

Tra gli uomini, il 28enne friulano è stato abile a mantenere la scia dei migliori per poi rimontare alla grande negli ultimi 2 chilometri. Una rimonta che lo ha portato all’argento dietro il vincitore, il francese Axel Reymond. Bronzo per il russo Evgenii Dratcev che ha preceduto di un soffio, l’altro azzurro in gara Simone Ruffini. Il Campione del Mondo di Kazan 2015 era in testa fino agli ultimi 200 metri, ma poi le sue energie sono praticamente esaurite, consentendo la rimonta degli avversari.

In campo femminile, Arianna Bridi bissa il bronzo dei 10 km. L’azzurra è stata abile a centrare la “fuga per le medaglie” assieme alla brasiliana Ana Marcela Cunha e alla olandese Sharoon Van Rouwnedaal. Le tre si sono poi giocate le medaglie allo sprint con la Cunha che ha preceduto la Van Rouwnedaal e la Bridi, anche se la 22enne trentina aveva praticamente mollato la scia delle due rivali negli ultimi 100 metri di gara. Quarto posto per l’altra italiana in gara, Martina Grimaldi.