Serie A Femminile, 25ma Giornata: il Verona dilaga col Perugia

Il Verona, dopo tre vittoriose trasferte consecutive, sfida in casa il neo-promosso Perugia nella decima giornata di ritorno del campionato di serie A e lo affonda. Mister Longega perde Carolina Pini ma schiera capitan Gabbiadini dall’inizio. Sul fronte perugino Scapicchi è alle prese con le squalifiche che hanno colpito ben tre biancorosse. In tribuna presente una rappresentativa giovanile statunitense accompagnata dall’ex vice-allenatore della nazionale italiana e canadese Betty Bavagnoli. Il Verona continua la sua marcia in vetta alla classifica ed avvicina il Brescia, terzo.

La prima opportunità per le scaligere è al 3’ con un colpo di tacco di Lagonia sventato in angolo da Cucchiarini. Dopo 3 minuti il Verona va in vantaggio con Melania Gabbiadini che sfrutta la difesa in linea molto alta delle perugine, va via a centrocampo, e supera il portiere in uscita disperata.
Dopo solo due minuti le gialloblù raddoppiano: Gabbiadini incorna ma la sfera viene respinta da un difensore, Lagonia ci prova ma trova sempre il muro difensivo del Perugia, la palla arriva a Cristiana Girelli che di prima intenzione segna con una bordata.
La partita si chiude già al 16’ con Gabbiadini che ruba palla alla difesa umbra e insacca senza difficoltà. Il tempo di mettere la palla al centro e sulla successiva azione sempre la Gabbiadini viene servita splendidamente da Lagonia  e sigla la sua tripletta personale.
Prima del riposo giunge anche la quinta marcatura con Federica Di Criscio che mette dentro una respinta di Cucchiarini su cross di Zorri.

Al 13′ della ripresa Marta Carissimi si guadagna un calcio di rigore: il portiere umbro Cucchiarini riesce a respingere il primo tentativo di Cristiana Girelli ma non il secondo. Il settimo sigillo arriva al 19’ con Marta Carissimi che dall’altezza del dischetto spara in porta un cross di Girelli.
L’ottavo ed ultimo gol arriva al 26’ con Girelli che di piatto destro al volo insacca il cross di Toselli per il ventunesimo gol numero otto del suo campionato.
Prima del triplice fischio finale registriamo anche la traversa colta da Tatiana Zorri e il palo di Lagonia su punizione dal limite.

BARDOLINO VERONA  – GRIFO PERUGIA 8-0 (5-0)

VERONA: Ohrstrom (1′ st. Tasselli), Squizzato, Toscano Aggio, Carissimi, Karlsson (13′ st. Ledri), Di Criscio, Toselli (28′ st. Maceri), Gabbiadini, Zorri, Girelli, Lagonia. A disposizione: Tasseli, Maffezzoni, Gelmetti, Ledri, Maceri, Capelloni. Allenatore: Renato Longega.
PERUGIA: Cucchiarini, Bianchi (St. 6′ Santacroce), Cianci, Parise, Bordellini, Marchesi, Natalizi, Proietti (19′ st. , Pugnali, Marinelli, Ceccarelli (26′ st. Fiorucci). A disposizione: Monsignori, Belia, Santacroce, Mannucci, Bycykbaschi, Rossi, Fiorucci G. Allenatore: Michele Scapicchi.
ARBITRO: Luca Zufferli di Udine, assistenti Davani e Vinco.
RETI: 6′, 16’, 17’ Gabbiadini, 8′ pt, 13’ st e 26’ st Girelli, 43′ Di Criscio. 19′ st Carissimi

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile. Email: spellone@mondosportivo.it