Coppa d’Africa 2012 – Gruppo C: la Tunisia batte il Niger all’ultimo respiro

La seconda giornata del gruppo C della fase a gironi della Coppa d’Africa 2012 si apre con la sofferta vittoria della Tunisia sul Niger. 2-1 il risultato finale a favore delle aquile di Cartagine che riescono a superare i Mena nigerini solo al 90’ con Jemma, che regala vittoria e qualificazione ai magrebini. Di M’Sakni e Ngounou le altre due marcature dell’incontro.

Allo Stade d’Angondjé di Libreville, dopo Guinea Equatoriale e Costa d’Avorio, la Tunisia di mister Trabelsi stacca il pass per il passaggio alla fase ad eliminazione diretta del torneo, ma che fatica per battere il modesto Niger, ormai eliminato. Aquile cartaginesi che hanno sofferto più del previsto la velocità e l’organizzazione dei nigerini, costretti alla vittoria per evitare una prematura eliminazione, e pericolosi più volte soprattutto con l’attaccante Maazou; ma proprio a fine gara, Jemma, entrato a inizio ripresa, abbatte la resistenza avversaria.

Tunisia che sale a quota 6 punti nel girone, mentre il Niger rimane fermo al palo, in attesa dell’atra sfida di stasera tra Gabon e Marocco, incontro da vincere a tutti i costi da Benatia e compagni per non abbandonare anzitempo la competizione continentale

Match che si apre in maniera pirotecnica, col botta e risposta tra le due formazioni nei primi dieci minuti dell’incontro. Va in vantaggio la Tunisia al 4’ con M’Sakni, al secondo goal consecutivo dopo la rete siglata all’esordio contro il Marocco. Pareggio nigerino che arriva all’8’ con Ngounou che con un perfetto colpo di testa non lascia scampo al portiere avversario Mathlouthi. Al 16’ si fa vedere di nuovo la Tunisia, ancora con M’Sakni, ma stavolta la conclusione dell’attaccante dell’Esperance di Tunisi finisce fuori. Stessa sorte, un minuto dopo, per un tiro del giocatore più rappresentativo della formazione nigerina, l’attaccante di proprietà del CSKA di Mosca, Maazou.

Partita aperta, con le aquile di Cartagine che ci provano con più intensità. Al 20’, buon colpo di testa del difensore Haggui, ma la sfera termina al lato della porta difesa da Daouda. Si rifà sotto anche il Niger, ancora con Maazou che ci prova al 31’, palla fuori e risultato che non cambia. Molto più pericolosa una conclusione del compagno di squadra Garba che al 34’ coglie un clamoroso palo. Mena che non stanno per niente a guardare gli avversari, ma che ci provano fino alla fine, tanto che le ultime due conclusioni del primo tempo sono ancora di marca nigerina con Lancina e lo stesso Garba, ma il risultato non cambia e si va al riposo sull’1-1.

Secondi 45’ di gioco che si aprono con una sostituzione tattica in casa magrebina, con Jemaa che prende il posto di uno spento Chermiti. Proprio il nuovo entrato prova subito a portare in vantaggio i suoi al 55’, ma la conclusione dell’attaccante tunisino non inquadra lo specchio della porta. Stesso esito, poco dopo, per un tentativo dell’autore del primo goal M’Sakni, ma magrebini che sembrano aver cominciato con più decisione questa seconda frazione di gioco. Tunisia che pareggia anche il conto dei pali al 64’ con un tiro di Abdennour che colpisce uno dei legni della porta nigerina.

Niger in difficoltà che si fa vedere dalle parti di Mathlouthi solo al 67’ con un tiraccio del centrocampista Lancina, che termina abbondantemente fuori dallo specchio della porta tunisina. Stesso esito poco dopo per una conclusione di Garba, uno degli uomini più propositivi della formazione di mister Douala Gabde. Tunisia che non riesce proprio a sfondare la resistenza messa in campo dagli avversari. Ancora Lancina per il Niger, ma il calcio di punizione del numero 3 viene parato dall’estremo difensore magrebino. Mathlouthi attento anche all’81’ su un tiro del sempre pericoloso Maazou e risultato che non si sblocca. Tunisia che nella ripresa ci ha provato anche con i difensori, come all’85 con Jemal, ma il suo tentativo non va a buon fine. Proprio al 90’ la Tunisia passa con Jemaa, la cui conclusione non lascia scampo al portiere nigerino Daouda. Aquile che potrebbero addirittura triplicare con Darragi che al 95′ colpisce la traversa, ma sarebbe stata una punizione troppo severa per il Niger visto oggi.

IL TABELLINO

NIGER-TUNISIA: 1-2 (1-1)

NIGER (4-3-2-1): Daouda; Bulus (48’st Issoufou), Kowa, Chikoto, Soumaila; Bonnes, Ali, Lancina; Ngounou (25’st Daouda), Garba (40’st Laouali); Maazou. All. Douala Gabde.

TUNISIA (4-3-1-2): Mathlouthi; Ifa, Haggui, Abdennour, Jemal; Traoui, Korbi, Dhaouadi (5’st Darragi), Chikhaoui (22’st Allagui); M’Sakni, Chermiti (1’st Jemaa). All. Trabelsi.

Arbitro: Sikazwe (Zambia)

Marcatori: 4’ M’Sakni (T), 8’ Ngounou (N), 90’ Jemaa (T)

Ammoniti: Lancina (N), Ifa, Traoui, Haggui (T)

Espulsi:-

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.