Aspettando Euro 2024 – Le magnifiche 24: Germania

-

COME SI È QUALIFICATA

Qualificata di diritto, quale Paese organizzatore del torneo.


NELLE EDIZIONI PRECEDENTI

Oliver Bierhoff decide, grazie al golden gol, la finale di Euro 1996.

Quattordicesima partecipazione: ha mancato solo le prime tre edizioni, in cui prendevano parte solo 4 squadre alla fase finale. Dal 1972 non ha mai fallito l’accesso. Ha vinto proprio in quell’edizione, ripetendosi nel 1980 e 1996. Ha ospitato in precedenza il torneo 1988 (come Germania Ovest).


LA STELLA

Leon Goretzka, 29 anni. Centrocampista completo, uscito dal settore giovanile del Bochum. Con il Bayern ha vinto tutto, venendo paragonato a grandi predecessori come Matthäus e Ballack.


DA SEGUIRE

Florian Wirtz, 20 anni. Considerato uno dei più fulgidi talenti del calcio europeo. Dopo aver saltato il Mondiale in Qatar per un infortunio al ginocchio, si rilancia per il suo primo grande torneo da fresco campione di Germania.


IL C.T.

Julian Nagelsmann, 36 anni. Il secondo più giovane selezionatore di sempre della Germania, dopo Otto Nerz. Gli storici risultati sulla panchina di Hoffenheim e del Lipsia gli hanno fruttato la chance Bayern. Nel settembre 2023 il suo breve ma intenso curriculum ha convinto la DFB ad affidargli il post Flick.


PROBABILE FORMAZIONE

(4-2-3-1): Ter Stegen; Kimmich (Tah), Hummels, Rüdiger, Mittelstädt; Kroos (Kimmich), Gündogan; Wirtz (Brandt), Goretzka (Musiala, Gnabry), Sané; Füllkrug (Havertz).


LA ROSA

PORTIERI

  • Janis BLASWICH, 2.5.1991, RB Lipsia | Prima di Lipsia, ha giocato 4 anni in Olanda all’Heracles. A novembre è stato chiamato da Nagelsmann per due amichevoli, ma non ha esordito.
  • Oliver BAUMANN, 2.6.1990, Hoffenheim | Capitano e numero uno di lungo corso dell’Hoffenheim, gode della stima del ct ma difficilmente farà parte della squadra per la fase finale.
  • Bernd LENO, 4.3.1992, Fulham (ING) | Cresciuto nello Stoccarda e affermatosi a Leverkusen, ha militato per 4 anni nell’Arsenal. Richiamato da poco in Nazionale, ha fatto parte dei convocati per Euro 2020.
  • Manuel NEUER, 27.3.1986, Bayern Monaco | Tra i grandi e più influenti portieri della storia, per rendimento e interpretazione del ruolo. Convocato a marzo, ma difficilmente farà la passerella finale all’Europeo da riserva.
  • Marc-André TER STEGEN, 30.4.1992, Barcellona (SPA) | Titolare designato, dopo lunghissima attesa dietro Neuer. Decima stagione in blaugrana: noto per riflessi, bravura nelle uscite e negli uno-contro-uno.
  • Kevin TRAPP, 8.7.1990, Eintracht Francoforte | Secondo di ter Stegen, alla nona annata nell’Eintracht. Ha vissuto 3 campionati nel PSG. Nella rosa degli ultimi 2 Mondiali e di Euro 2020.

DIFENSORI

  • Waldemar ANTON, 20.7.1996, Stoccarda | Centrale poderoso nato in Uzbekistan, è il capitano dello Stoccarda in cui gioca dal 2020. Ha debuttato in Nazionale a marzo contro la Francia.
  • Robin GOSENS, 5.7.1994, Union Berlino | Giocatore di fascia sinistra, ha lasciato ottimi ricordi nell’Atalanta: meno nell’Inter. Ha coronato il sogno di militare in Bundesliga all’Union, visto che aveva militato in precedenza in Olanda.
  • Benjamin HENRICHS, 23.2.1997, RB Lipsia | Padre tedesco e madre ghanese, prodotto del vivaio Leverkusen. Un’esperienza non esaltante nel Monaco, poi il rilancio a Lipsia. Giocatore di fascia destra.
  • Mats HUMMELS, 18.12.1988, Borussia Dortmund | Convocato per l’ultima volta a novembre, ha diviso la carriera tra Bayern e Borussia. 2 Mondiali (tra qui quello vittorioso 2014) e 3 Europei disputati.
  • Joshua KIMMICH, 8.2.1995, Bayern Monaco | Esterno destro, ma in realtà giocatore eclettico sia in fase difensiva che offensiva. Versatilità a cui unisce intelligenza e mentalità vincente.
  • Robin KOCH, 17.7.1996, Eintracht Francoforte | Centrale di 192 centimetri, presente all’ultimo Europeo. Accostato come profilo allo spagnolo Javi Martínez, alla prima stagione a Francoforte.
  • Maximilian MITTELSTÄDT, 18.3.1997, Stoccarda | Ex Hertha, sembra essere diventato il titolare sulla corsia mancina: Nagelsmann l’ha promosso recentemente. Ha segnato alla seconda presenza contro l’Olanda a marzo.
  • David RAUM, 22.4.1998, RB Lipsia | Laterale di fascia sinistra. Ex Greuther Fürth e Hoffenheim, ha debuttato con la Germania nel settembre 2021. A Lipsia dal 2022, con cui ha firmato fino al 2027.
  • Antonio RÜDIGER, 3.3.1993, Real Madrid (SPA) | Una roccia al centro della retroguardia, gode di grande rispetto internazionale. 2 stagioni alla Roma, poi Chelsea e infine il Real nel 2022. Madre originaria della Sierra Leone.
  • Nico SCHLOTTERBECK, 1.12.1999, Borussia Dortmund | Centrale cresciuto nel Karlsruhe e nel Friburgo. Nella squadra dell’anno della Bundesliga nelle ultime due annate, ha fatto parte della spedizione in Qatar.
  • Niklas SÜLE, 3.9.1995, Borussia Dortmund | Centrale ben conosciuto da Nagelsmann, a un passo dalle 50 presenze. Alla dodicesima stagione in Bundesliga, in tutte le spedizioni della Germania dal 2017 in poi.
  • Jonathan TAH, 11.2.1996, Bayer Leverkusen | Madre tedesca, padre ivoriano. Nato e cresciuto calcisticamente ad Amburgo, da un decennio al Bayer. Chiamato in extremis per Euro 2016, unica grande manifestazione vissuta finora.

CENTROCAMPISTI

  • Robert ANDRICH, 22.9.1994, Bayer Leverkusen | Mediano arrivato in Nazionale sulla spinta dell’exploit Leverkusen. Ha esordito in Bundesliga nel 2019 dopo lunga gavetta.
  • Julian BRANDT, 2-5-1996, Borussia Dortmund | Esterno di sinistra dalle spiccate doti offensive. 5 anni al Bayer Leverkusen, altrettanti a Dortmund. Ha preso parte agli ultimi due Mondiali, con 3 presenze iridate all’attivo.
  • Chris FÜHRICH, 9.1.1998, Stoccarda | Centrocampista centrale o di fascia sinistra. Terzo campionato nella Stoccarda, con un bottino realizzativo in crescendo anno dopo anno.
  • Leon GORETZKA, 6.2.1995, Bayern Monaco | Ottimo gestore del pallone e dotato di un buon tiro dalla distanza, oltre a notevoli capacità aeree. Può ricoprire più ruoli. Ha preso parte a 2 Mondiali e all’ultimo Europeo.
  • Pascal GRÖSS, 15.6.1991, Brighton (ING) | Un altro che conosce bene la gavetta e come ricoprire più ruoli. Ha esordito con Flick, ha giocato con Völler ed è stato confermato da Nagelsmann. Lotta per un posto tra i convocati.
  • Ilkay GÜNDOGAN, 24.10.1990, Barcellona (SPA) | I numerosi trofei con il Manchester City lo hanno ripagato di tante rinunce per infortunio, anche in Nazionale. Genitori turchi, è nato e cresciuto a Gelsenkirchen.
  • Jonas HOFMANN, 14.7.1992, Bayer Leverkusen | Giocatore di fascia destra, colonna del Borussia Mönchengladbach per 7 campionati: giusto in tempo per vincere la Bundesliga a Leverkusen. Proprietario di 3 ristoranti.
  • Toni KROOS, 4.1.1990, Real Madrid (SPA) | Stella del calcio tedesco ed europeo nell’ultimo decennio. Unico campione del mondo originario della Germania Est, è da poco ritornato in Nazionale. Nel 2021 si era fatto da parte per eccessive critiche.
  • Jamal MUSIALA, 26.2.2003, Bayern Monaco | Uno dei giovani più interessanti del calcio internazionale. Padre nigeriano, madre tedesca, cresciuto in Inghilterra. Presente a Euro 2020 e Qatar 2022. Può giocare su entrambe le fasce e tra le linee sulla trequarti.
  • Leroy SANÉ, 11.1.1996, Bayern Monaco | Figlio dell’ex bomber senegalese Souleymane e della ginnasta Regina Weber. Ala che sa suggerire e concludere, con oltre 100 gol ufficiali in carriera.
  • Florian WIRTZ, 3.5.2003, Bayer Leverkusen | Tra i maggiori talenti della Bundesliga, dinamico e che spesso gioca largo sulla sinistra. Ha saltato il Mondiale 2022 per infortunio.

ATTACCANTI

  • Kevin BEHRENS, 3.2.1991, Wolfsburg | Prima punta molto efficace nel gioco aereo, arrivato tardi al calcio che conta. Ha esordito in Nazionale a ottobre contro il Messico: da gennaio al Wolfsburg.
  • Maximilian BEIER, 17.10.2002, Hoffenheim | Alla prima stagione da titolare in Bundesliga si è ben comportato sotto rete. Chiamato da Nagelsmann a marzo, non ha tuttavia esordito.
  • Marvin DUCKSCH, 7.3.1994, Werder Brema | Punta centrale cresciuta nel Borussia Dortmund. Esploso negli ultimi anni tra Hannover e Werder, ha collezionato le prime presenze in Nazionale a novembre.
  • Niclas FÜLLKRUG, 9.2.1993, Borussia Dortmund | Uomo gol lanciato dal Werder sulla ribalta della Nationalmannschaft. Stile non elegante, efficacia garantita: 11 gol in 15 presenze con la Germania, una media di un gol ogni due partite a Brema. 2 gol a Qatar 2022.
  • Serge GNABRY, 14.7.1995, Bayern Monaco | Madre tedesca, padre ivoriano. Ha scelto il calcio in luogo dell’atletica, da sprinter promettente. Ha iniziato in Inghilterra, prima di rientrare in Germania. ha vissuto un’annata condizionata dagli infortuni.
  • Kai HAVERTZ, 11.6.1999, Arsenal (ING) | Punta alta e dal fisico leggero, possiede ottima tecnica ed eleganza. Dai tempi di Leverkusen, tuttavia, la sua crescita si è arrestata soprattutto sotto il versante realizzativo.
  • Thomas MÜLLER, 13.9.1989, Bayern Monaco | Uno dei pochi reduci del trionfo iridato 2014. Un mito del calcio tedesco, giocatore tuttofare ed estremamente pericoloso in zona gol grazie a qualità, carattere ed esperienza sconfinata. Al passo d’addio internazionale.
  • Deniz UNDAV, 19.7.1996, Stoccarda | Nato in Bassa Sassonia, proveniente da famiglia turca. Il nonno emigrò in Germania dopo il colpo di stato del 1980. Ha esordito a marzo contro la Francia, grazie all’ottimo campionato nello Stoccarda. In prestito dal Brighton.
Fabio Ornano
Fabio Ornano
Cagliaritano, classe '81. Pazzo per Brera, Guerin Sportivo e Panini. Da anni membro di MP: principalmente ed inevitabilmente, per scrivere sulla storia del calcio. Italiano ed internazionale.

C’è solo un Maradona

Che brutta fine hanno fatto le figurine: la bulimia di progresso le ha fatte entrare - anche a loro, poverette - nel mefistofelico universo...
error: Content is protected !!