Puerto Cabello P2: Chingotto-Galan sulla strada di Coello-Tapia, Brea-Gonzalez contro Salazar-Icardo per il titolo femminile

-

Da una parte Arturo Coello e Agustin Tapia, alla quarta finale in quattro tornei del 2024. Dall’altra, Fede Chingotto e Ale Galan, alla prima settimana in coppia. Saranno i numeri 1 e i numeri 3 del tabellone a giocarsi il titolo nel P2 di Puerto Cabello (Venezuela), primo torneo della nuova categoria introdotta da FIP e Premier Padel per la stagione che ha segnato la creazione di un unico circuito professionistico. La continuità di Arturo Coello e Agustin Tapia è impressionante: nella prima semifinale, lo spagnolo e l’argentino hanno superato 6-7 6-2 6-0 Coki Nieto e Jon Sanz (7). I primi a guadagnarsi il break erano stati Nieto/Sanz nel settimo game del primo set: un break, però, subito recuperato dai numeri 1 del seeding, che però hanno dovuto fare i conti con un primo set straordinario giocato da Coki e Jon. Dopo aver vinto il tiebreak, però, Nieto e Sanz sono calati fisicamente: il break che ha portato Coello e Tapia sul 3-2 nel secondo set è stato il primo di dieci game consecutivi per i vincitori dell’Ooredoo Qatar Major e del GNP Mexico P1 e che stanotte potranno andare alla caccia del terzo titolo di fila. A cercare di impedire la tripletta a Coello e Tapia saranno Fede Chingotto (alla prima finale stagionale) e Ale Galan, che invece è già alla terza, dopo le due con Juan Lebron, entrambe contro Coello/Tapia. Niente da fare per Franco Stupaczuk e Martin Di Nenno, sconfitti (6-4 6-3) per la quarta volta di fila in semifinale. Livello altissimo già dai primi scambi, con il primo break arrivato nel decimo game decisivo per la conquista del primo set per Chingotto e Galan. Il secondo, anche questo determinante, alla fine di un ottavo game del secondo set combattutissimo.

DONNE Se nel tabellone maschile Coello e Tapia andranno a caccia del loro terzo titolo stagionale, nel tabellone femminile ci sarà sicuramente una nuova coppia a scrivere il suo nome nell’albo d’oro. Dopo i due trionfi di Paula Josemaria e Ari Sanchez (Riyadh e Doha) e quello di Jessica Castelló e Claudia Jensen ad Acapulco, sarà il momento di Brea/Gonzalez o di Salazar/Icardo. Nella prima delle due semifinali, le teste di serie numero 1 del tabellone hanno vinto una partita molto tirata contro Virginia Riera e Sofia Araujo (5), chiusa 6-4 6-3 in un’ora e 38′: seconda finale del 2024 per Brea/Gonzalez (la prima è stata quella di Riyadh), prima finale per Salazar/Icardo, visto il ritiro di Triay/Fernandez quando il punteggio era sul 4-3 in favore delle teste di serie numero 4 del tabellone. Domenica il programma inizierà alle ore 17 venezuelane, le 23 CET, con la finale femminile. A seguire il match che assegnerà il titolo maschile.

Rodella Alessandro
Rodella Alessandro
Nato a Brescia nel marzo del 1992, ama lo sport in generale, soprattutto calcio, tennis e motori. Pratica i primi due a livello amatoriale senza grandi risultati. Appena può, ama seguire gli sport "dal vivo".

MondoPallone Racconta… Dove può arrivare CR7?

Nell'ultimo turno di Champions League, Cristiano Ronaldo ha raggiunto il prestigioso traguardo delle 500 reti ufficiali in carriera. Miglior marcatore in attività, è inseguito...
error: Content is protected !!