“Inverno azzurro”, la top 5 del 16-18 dicembre

-

Uno dei fine settimana più vittoriosi degli sport invernali italiani se non il più vittorioso di sempre. Otto – sì, avete letto bene – otto successi in cinque discipline diverse: slittino, sci alpino, sci nordico, snowboard e pattinaggio di velocità. Altri nove podi aggiungendo all’elenco delle specialità anche il biathlon, la combinata nordica e lo sci alpinismo. E per la prima volta ci si trova in piacevolissima difficoltà nello stilare una “top 5“.

1) Slittino: tre vittorie come non accadeva da Olang 1987. Park City si colora d’azzurro grazie a Dominik Fischnaller, trionfatore sia nella prova classica che nella sprint e il duo delle meraviglie Vötter/Oberhofer, secondo nella sprint e primo alla grande nella gara tradizionale. E sia il ventinovenne di Maranza che le due altoatesine guidano le rispettive classifiche di Coppa. Sensazionale solo a pensarlo alla vigilia di stagione.

2) Sci alpino: unica, immensa, straordinaria. Gli aggettivi per Sofia Goggia oramai si sprecano. La bergamasca il venerdì arriva seconda nella discesa libera di Saint Moritz, dietro una superba Elena Curtoni. Ma durante la prova si infortuna seriamente alla mano sinistra, fratturandosi secondo e terzo metacarpo. Al pomeriggio vola a Milano, si fa operare e rientra a Saint Moritz. L’indomani gareggia sempre in discesa libera con un tutore e scrive un’altra pagina di storia imponendosi alla grande. Elena Curtoni completa il suo scintillante fine settimana con il secondo posto nel SuperG. Frattanto, sulle nevi della Val Gardena, Mattia Casse conquista il suo primo meritatissimo podio in Coppa del Mondo giungendo terzo. Complimenti!

3) Sci di fondo: nel fine settimana dove anche i sassi della Val d’Aosta parlando del paragone tra Messi e Maradona, per la seconda volta in carriera l’allievo ha superato il maestro. In quel di Davos, Federico Pellegrino ha superato sua maestà Klaebo conquistando un successo che ha fatto alzare tutti gli appassionati in piedi ad applaudire.

4) Pattinaggio di velocità: Dopo sei podi, finalmente Davide Ghiotto ha rotto il ghiaccio conquistando a Calgary la sua prima meritatissima vittoria in carriera nei 10000 metri.

5) Snowboard: il vecchio e il bambino. Roland Fischnaller a 42 anni domina il gigante parallelo di Cortina, Ian Matteoli a 16 anni è terzo a Copper Mountain nella specialità del “Big Air“, primo podio italiano in assoluto in questa particolare specialità.

Giuseppe Pucciarelli
Giuseppe Pucciarelli
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.

MondoPallone Racconta… I 30 anni di Philipp Lahm: fuoriclasse esemplare

Fra pochi giorni Philipp Lahm, capitano del Bayern Monaco e della Germania, compirà 30 anni. Questa è una piccola vetrina per celebrare giustamente un...
error: Content is protected !!