Women’s Champions League 2022-2023, Juventus e Roma avanti

Ieri si sono giocate le gare del secondo turno di qualificazione a eliminazione diretta della Women’s Champions League edizione 2022-2023 e le due squadre italiane qualificatesi nella passata stagione, Juventus e Roma, erano entrambe impegnate, la prima in casa contro il Kiryat Gat e la seconda in trasferta contro il Paris FC. Ora entrambe le squadre dovranno attendere il sorteggio del primo settembre per i match di andata e ritorno del 20-21 e 28-29 settembre.

Le bianconere di Montemurro sfidano in casa le israeliane del Qiryat Gat che hanno battuto le estoni del Flora. I primi minuti sono di grande equilibrio, con entrambe le squadre che provano ad imporre il proprio gioco, ma la Juventus comincia a prendere il mano il pallino del gioco e ha due buone occasioni per passare in vantaggio con Beerensteyn e Gunnarsdottir, anche se le israeliane si difendono molto bene e cercano spesso di ripartire. Dopo le proteste delle italiane per un calcio di rigore non concesso per un atterramento di Beerensteyn in area di rigore, arriva il vantaggio delle Zebre con Cantore che scavalca il portiere Rubin con un pallonetto. Le juventine continuano a spingere dopo il vantaggio ma sprecano troppo sotto porta e il primo tempo finisce 1-0. La ripresa comincia con il raddoppio bianconero ad opera di Zamanian, che riceve in area di rigore e con il sinistro scavalca Rubin. Passato quattro minuti e il Kiryat Gat accorcia le distanze con Da Silva che di testa finalizza il cross dalla sinistra di Nakav e supera Peyraud-Magnin. La Juventus continua a spingere alla ricerca del gol della sicurezza ma perde Pedersen per infortunio (sostituita da Grosso) e reclama un altro rigore questa volta per atterramento di Cantore in area da parte di Khalil, ma anche qui l’arbitro lascia correre. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Boattin impegna severamente il portiere Rubin con un gran tiro dalla distanza ma il numero uno israeliano nulla può al 90′ su Caruso che in area di rigore stacca di testa su angolo di Cernoia e sigla il 3-1 finale.

Le giallorosse di Spugna giocavano fuori casa contro il titolato Paris Fc di Mateo e Cow che ha battuto il Servette. Il Paris FC comincia subito a dettare i ritmi della gara e al 17′ ha una limpida occasione con Sarr che, al termine di una discesa sulla sinistra, lascia partire un diagonale che va di poco fuori. La Roma si difende come può e riesce a rendere poco pericolose le azione delle parigine fino alla fine del primo tempo. La squadra capitolina nel secondo tempo prova a rendersi pericolosa ma prima il cross di Lazaro è poco preciso e poi la conclusione di Minami sugli sviluppi di un corner viene salvata sulla linea da Thiney: poco dopo è Giacinti ad avere sui piedi la palla della qualificazione ma l’attaccante giallorossa non riesce a dare potenza alla conclusione ravvicinata. Permanendo il punteggio di 0-0 alla fine dei tempi regolamentari, si va ai supplementari e il Paris si rende subito pericoloso con Fleury, con Caesar che mette in angolo: la Roma risponde con la capitana Bartoli da corner con il portiere Nnadozie che devia in angolo. La sfida arriva ai calci di rigore ed è decisivo l’errore di Mateo al secondo rigore: l’ultimo penalty di Haavi regala alle giallorosse la qualificazione.

Women’s Champions League 2022-2023, secondo turno di qualificazione:

Shelbourne (IRE)-Valur (ICE) 0-3
PAOK (GRE)-Rangers (SCO) 0-4
BIIK Kazygurt (KAZ)-Žytlobud-2 Charkiv (UKR) 0-2
Zurigo (SUI)-Apollōn Lemesou (CYP) 1-0
Anderlecht (BEL)-KuPS (FIN) 3-4 d.c.r (2-2 d.t.s.)
Juventus (ITA)-Kiryat Gat (ISR) 3-1
Olimpia Cluj (ROM)-SFK 2000 (BOS) 1-2
Twente (NED)-Benfica (POR) 1-2
Dinamo-BDU Minsk (BEL)-St. Pölten (OST) 0-3
Spartak Myjava (SLO)-Vllaznia (ALB) 0-1
Brann (NOR)-Spartak Subotica (SER) 0-1
Paris FC (FRA)-Roma (ITA) 4-5 d.c.r. (0-0 d.t.s.)
FK Minsk (BEL)-Rosenborg (NOR) 0-1
Ajax (NED)-Eintracht Francoforte (GER) 2-1
Real Madrid (SPA)-Manchester City (ENG) 1-0