Fantacalcio Serie A 2022/23: i consigli sui difensori

Spesso snobbato e bistrattato, ma un ottimo difensore può fare la differenza tra una vittoria e una sconfitta. Soprattutto se, nel vostro Fantacalcio, usate il modificatore della difesa. Oltre a qualche punticino di bonus (i gol sugli sviluppi di calci piazzati e gli assist, soprattutto da parte dei terzini, sono all’ordine del giorno), è importante azzeccare i nomi giusti, quelli che portano pochi malus e tanta buona costanza nei voti.
Vediamo assieme cosa ci regala il listone dei difensori: quali sono le scelte migliori per le vostre aste e chi è meglio evitare?

LA GUIDA COMPLETA ONLINE CON I CONSIGLI PER L’ASTA

LE CERTEZZE – Partiamo con un nome sicuro: Theo Hernandez. Il terzino francese è sempre più leader del Milan e ha dimostrato di avere tanto da dare anche in termini di bonus. Soprattutto quest’anno che sarà anche il rigorista principale dei rossoneri. Dalla parte opposta dei Navigli c’è una accoppiata che farà molta gola ai fantallenatori: si tratta di Dumfries e Gosens, titolari designati delle fasce dell’Inter e sempre pronti a piazzare la zampata vincente. Non possiamo poi dimenticare Bremer, il miglior centrale della scorsa stagione su cui la Juve punta tantissimo. Sul Tevere si ripongono speranze in Lazzari, terzino eclettico che finalmente è entrato nei meccanismi di Sarri, e Smalling, difensore spesso frenato dagli infortuni ma molto abile nel gioco aereo. Non vanno dimenticati nemmeno Skriniar e Bastoni dell’Inter, Bonucci della Juventus, Di Lorenzo del Napoli, Milenkovic della Fiorentina e Tomori del Milan.

LE SORPRESE – Tra i nuovi ci intriga molto Dodo, nuovo terzino destro della Fiorentina. Ha spiccate doti offensive e può essere utile come assistman. Il Bologna ha invece puntato su Cambiaso, giocatore in grado di farsi entrambe le fasce senza problemi. Sempre nel parco terzini annoveriamo, come scommesse, Birindelli del Monza e Olivera del Napoli. Tra i centrali ci intrigano molto i due atalantini Okoli e Scalvini, ormai in rampa di lancio per un posto da titolare. Ebosele, vista la partenza di Soppy, dovrebbe essere titolare nell’Udinese e potrebbe non essere una cattiva idea affidarsi a lui come acquisto low-cost.

GLI SCONSIGLIATI – Ci sono poi difensori che, in un modo o nell’altro, dobbiamo – ahinoi – sconsigliare. Non ci sembra saggio puntare su Ismajili dell’Empoli e Baschirotto del Lecce, due giocatori che potrebbero incontrare qualche difficoltà. Non ci convincono nemmeno Dijks e Venuti, in passato titolari ma adesso ai margini di Bologna e Fiorentina. Passibili di tanti cartellini sono Fazio della Salernitana e Mancini della Roma: se volete difensori che non abbiano il giallo facile, puntate su altri. Infine segnaliamo Marchizza del Sassuolo, al rientro dopo un’annata complicata a causa di un infortuno al ginocchio, e Gabbia del Milan, chiuso almeno da tre-quattro giocatori.

LA NOSTRA SCELTA – Dipenderà molto dalla vostra propensione. Se potete, prendete uno tra Hernandez, Gosens e Dumfries: il bonus sarà assicurato. Poi buttatevi sull’usato sicuro: Di Lorenzo del Napoli, Spinazzola della Roma, Lazzari della Lazio. Ci piace molto anche Bremer, che può dare ottimi voti (importanti per un eventuale modificatore) e segnare un paio di gol. Scelti i primi quattro, meglio assicurarsi due sicuri titolari: Romagnoli della Lazio e Becao dell’Udinese, per esempio. Infine, un paio di sorprese: scegliamo in particolare Okoli e Birindelli, che a prezzo contenuto possono rivelarsi assai preziosi.