Fantacalcio Serie A 2022/23: i consigli sui portieri

Molti ritengono che la base di un buon Fantacalcio sia avere un portiere affidabile, il suo secondo e il suo terzo. Altri invece sostengono che è meglio avere più scelta nel reparto, magari prendendo tre outsider del ruolo. Ma qualunque sia la strategia da adottare, la scelta dell’estremo difensore non è mai semplice. Ecco i nostri consigli su chi dovete assolutamente prendere e chi, invece, è meglio evitare.

LA GUIDA COMPLETA ONLINE CON I CONSIGLI PER L’ASTA

LE CERTEZZE – Il numero uno più papabile sarà Mike Maignan: il portierone del Milan ha dimostrato qualità impressionanti nella sua stagione d’esordio ed è pronto a prendersi la scena anche in questo campionato. Ai numerosi clean sheets abbina parate sensazionali che fanno elevare il voto di base. Puntateci a occhi chiusi, visto che sarà titolare inamovibile. Ci sono poi i sempreverdi Szczesny e Handanovic: dovrebbero essere ancora loro a difendere i pali di Juventus e Inter, anche se Perin e Onana potrebbero insidiarli. Meglio quindi prendere l’accoppiata titolare-riserva per non rischiare troppo. Tra le certezze c’è pure Rui Patricio, che alla corte del connazionale Mourinho si è ben contraddistinto, anche se la Roma in passato ha subito un po’ troppi gol.

LE SORPRESE – Molte squadre hanno cambiato portiere e per questo ci potrebbero essere numerose sorprese. Maximiano e Provedel si giocano una maglia nella Lazio di Sarri e prenderli insieme potrebbe essere una scelta che paga. Gollini è tornato alla Fiorentina e vuole rifarsi dopo un anno al Tottenham in cui ha visto prevalentemente la panchina. Da non scordare Vicario, uno dei migliori estremi difensori dello scorso anno, anche se l’Empoli è stata una delle formazioni a subire più reti. Ma con Zanetti la musica potrebbe cambiare. Inseriamo infine Falcone e Cragno: le due neopromosse Lecce e Monza vogliono stupire e puntano su due portieri che, nonostante difese non proprio ermetiche, potrebbero regalare parate spettacolari.

GLI SCONSIGLIATI – Al momento non vi consigliamo Radu della Cremonese. È vero che le squadre di Alvini subiscono poco, ma l’ex interista non dà certezze. Sepe dovrebbe essere il titolare fisso della Salernitana, ma l’anno scorso i campani hanno preso troppi gol. Incerta la situazione al Torino, dove vige il ballottaggio Berisha e Milinkovic-Savic. In questo caso vi sconsigliamo di puntare sul duo, a meno che non prendiate un terzo portiere più sicuro. L’Hellas Verona si è indebolito molto e rischia di non ripercorrere i precedenti campionati: ecco perché, secondo noi, Montipò non dovrebbe fare molta gola.

LA NOSTRA SCELTA – La scelta del portiere è anche una sorta di “scelta di vita”. C’è chi preferisce il titolare fisso e chi invece vuole tre portieri di squadre diverse per poter schierare il migliore a seconda della giornata. Se appartenete al primo partito, scegliete Maignan o, al limite, uno tra Handanovic e Szczesny (con relative riserve, che potrebbero scalzarli in alcune parti del campionato). Se invece il vostro imperativo è “varietà”, meglio ricorrere alla griglia dei portieri. Tra le più accoppiate più succulente ci sono: Musso-Gollini, Maximiano/Provedel-Consigli, Cragno-Falcone, Dragowski-Silvestri.