Fantacalcio Serie A 2022/23: alla scoperta di… André Onana

Nome: André Onana
Nazionalità: Camerun
Età: 26
Altezza: 190 cm
Nazionale:
Piede: destro
Ruolo principale: portiere
Eventuali altri ruoli:
Valutazione calciomercato: 12 milioni
Perché acquistarlo: età ed esperienza sono dalla sua, può vincere il ballottaggio con Handanovic
Perché non acquistarlo: occorrerebbe “coprirsi” con Handanovic e si rischia di spendere troppo
La nostra fanta-valutazione (da 1 a 5): ***

LE CARATTERISTICHE – Portiere dotato di grande forza fisica e altrettanta reattività, André Onana è piombato nel mondo Inter per strappare il posto da titolare ad Handanovic, dopo tanti anni di onorata militanza dello sloveno. L’esperienza non gli manca, soprattutto a livello internazionale, cosa che sicuramente gli tornerà utile per respingere i mugugni del pubblico nerazzurro alla prima titubanza. Ad esempio sulle uscite, visto anche il precedente negativo di qualche mese fa, quando Onana, con un’uscita a vuoto, si è fatto anticipare da Nuñez del Benfica, condannando i Lancieri all’eliminazione negli ottavi di Champions.

LA CARRIERA – Il suo connazionale e grande ex nerazzurro, Samuel Eto’o, qualche mese fa ha dichiarato che Onana è fra i tre migliori portieri al mondo. Un biglietto da visita niente male per un ragazzo che ha mosso i primi passi da calciatore proprio nella Samuel Eto’o Academy, per poi trasferirsi al Barcellona, senza però mai esordire con la maglia blaugrana. Tuttavia, in sei stagioni con l’Ajax il portiere africano ha dimostrato tutto il suo potenziale, vincendo due volte l’Eredivisie e contribuendo al raggiungimento della semifinale di Champions nella stagione 2018/19. Titolare da diversi anni nella Nazionale del Camerun, ora per Onana inizia una delle sfide più difficili della sua carriera: riuscirà a guadagnarsi la maglia da titolare dell’Inter dopo dieci anni di dominio Handanovic?

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? L’inevitabile ballottaggio con Samir Handanovic non fa che complicare le cose: Inzaghi non si è espresso al riguardo, e se si vuole avere la certezza di poter schierare il portiere dell’Inter, occorrerà acquistarli entrambi, col rischio di incorrere in un esborso economico esagerato. Le qualità le ha, ma resta da valutare l’impatto col calcio italiano e con una piazza esigente come quella nerazzurra. Anche perché è reduce da nove mesi di squalifica per doping e da qualche mese di infortunio. Da prendere solo se si presenta l’occasione giusta, altrimenti meglio puntare altrove.