Fantacalcio Serie A 2022/23: alla scoperta di… Charles De Ketelaere

Nome: Charles De Ketelaere
Nazionalità: Belgio
Età: 21
Altezza: 192 cm
Nazionale:
Piede: sinistro
Ruolo principale: centrocampista offensivo
Eventuali altri ruoli: centravanti
Valutazione calciomercato: 32 milioni
Perché acquistarlo: giocatore da bonus, gran talento, può subito imporsi
Perché non acquistarlo: potrebbe non partire titolare
La nostra fanta-valutazione (da 1 a 5): ****

LE CARATTERISTICHE – Centrocampista offensivo, esploso nelle giovanili del Club Brugge, immediatamente paragonato ad Hans Vanaken (storico centrocampista dei nerazzurri di Bruges) per tecnica e prestanza fisica. CDK, però, dimostra di avere ancor più talento, oltre che duttilità. L’allora allenatore del Club Brugge, Philippe Clement (oggi all’Ajax), pian piano lo sposta centravanti per fare di necessità virtù: il Club, tra 2019 e 2020, ha avuto diversi problemi in avanti, tra giocatori infortunati e altri che non hanno reso quanto speravano. E così, De Ketelaere trova terreno fertile per sviluppare anche qualità da attaccante. Alto ma agile e coordinato, dotato di un’eccellente visione di gioco (passaggi di prima, verticalizzazioni, assist, movimenti che creano spazi per i compagi) può essere schierato sia nel suo ruolo originario, centrocampista offensivo, sia attaccante principale, sia seconda punta. Ha fatto anche l’esterno d’attacco (salta l’uomo), ma non è – perlomeno finora – la sua posizione preferita.

LA CARRIERA – Club Brugge, Club Brugge, Club Brugge. Si è fatto tutta la trafila delle giovanili, sul suo account Instagram si trovano foto di lui da bimbo, che si scatta le foto con i calciatori blauw-zwart. Nonostante sia giovanissimo (è un classe 2001) ha già vinto tre campionati di Belgio e due Supercoppa di Belgio. 14 gol in 39 presenze lo scorso anno in Jupiler Pro League, ha a referto 2 gol in Champions League (entrambi allo Zenit). Già nel giro della nazionale maggiore che, ricordiamolo, è da anni ai vertici del ranking FIFA (attualmente seconda, per molti anni prima).

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? – Sì, ovvio. Potrebbe non partire titolare: Pioli fa crescere i giovani con calma, lo sappiamo. Inoltre, al Milan deve ancora dimostrare tutto. Ma è da prendere, senza dubbio: è un calciatore veramente forte, una chance, al suo primo anno in Serie A, gli va data sicuramente.