Europei Femminili 2022, guida ai quarti di finale

-

Si è conclusa la fase a gironi degli Europei Femminili 2022 e da stasera ci saranno le gare ad eliminazione diretta dei quarti di finale, quasi tutte trasmesse in diretta sui canali Rai. Ecco un breve approfondimento sulle squadre qualificate a questa fase della competizione.

Mercoledì 20 luglio alle ore 21:00 si giocherà il primo quarto di finale, ovvero Inghilterra–Spagna, che si disputa all’Amex Stadium di Brighton. Le inglesi padrone di casa hanno nel loro palmares come migliore piazzamento agli Europei le finali del 1984 e del 2009 e allo scorso Europeo sono arrivate in semifinale, battute dall’Olanda campione in carica. Le britanniche arrivano a questo appuntamento come vincitrici del Gruppo A, a differenza della Spagna, seconda del Gruppo B dietro la Germania. Le spagnole hanno dalla loro parte come miglior piazzamento agli Europeo le semifinali del 1997 e alla scorsa edizione furonoi battute ai rigori dall’Austria e quest’anno devono anche fare i conti con due infortuni eccellenti come il Pallone d’Oro Putellas e l’attaccante Hermoso ex Barcellona. Questa gara, da molti considerata una finale anticipata, stante il palinsesto attuale, non verrà trasmessa dalla Rai ma dal canale UEFA.tv.

Giovedì 21 luglio alle ore 21:00 si giocherà il secondo quarto di finale, ovvero Germania–Austria, al Brentford Community Stadium. Le tedesche arrivano a questo appuntamento come favorite, visto il percorso a punteggio pieno nel Gruppo B senza subire reti e gli otto titoli continentali nel proprio palmares  (1989, 1991, 1995, 1997, 2001, 2005, 2009, 2013). Agli scorsi Europei però Die Nationalelf uscì  ai quarti contro una sorprendente Danimarca e questa volta affronterà una delle due outsiders del torneo, ovvero l’Austria, seconda classificata del Gruppo A dietro l’Inghilterra e che nella scorsa edizione degli Europei venne sconfitta solo ai rigori dalla Danimarca finalista, siglando comunque la sua migliore prestazione a livello di Europei. Occhio a questa gara, che sarà trasmessa in diretta su RaiDue.

Venerdì 22 luglio alle ore 21:00 si giocherà il terzo quarto di finale, ovvero Svezia–Belgio, al Leigh Sports Village. Le svedesi arrivano a questo appuntamento come teste di serie del Gruppo C e con nel palmares la vittoria dell’Europeo del 1984. Nella scorsa edizione degli Europei le svedesi uscirono ai quarti contro l’Olanda che sarebbe poi diventata campione del mondo e questa volta avranno di fronte un avversario almeno sulla carta più facile, ovvero il Belgio che ha eliminato l’Italia nello scontro diretto nell’ultima partita del Gruppo D siglando il migliore risultato della sua carriera e che vuole recitare la parte della Cenerentola. La gara sarà trasmessa in diretta su RaiUno.

Sabato 23 luglio alle ore 21:00 si disputerà l’ultimo quarto di finale al New York Stadium di Rotherham, ovvero Francia–Olanda. Le transalpine arrivano ai quarti di finale come prime classificate del Gruppo D (dovendo però fare a meno dell’infortunata Katoto che ha riportato la rottura del crociato destro con interessamento del menisco) e vorranno sicuramente andare oltre i quarti di finale, raggiunti in tre edizioni (2009, 2013, 2017) e mai superati, venendo battute nell’ultima edizione dall’Inghilterra. Compito non facilissimo visto che di fronte si trovano le campionesse in carica dell’Olanda, seconde classificate del Gruppo C a pari punti con la Svezia e che nella scorsa edizione battettero ai quarti proprio le scandinave.Questa gara, considerata da molti addetti ai lavori una finale anticipata, sarà trasmessa in diretta su RaiDue.

Stefano Pellone
Stefano Pellone
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.

MondoPallone Racconta… Helmut Schön, leggenda della panchina

Il 23 febbraio 1996, ovvero 20 anni fa, scompariva una leggenda del calcio tedesco e mondiale: Helmut Schön. Attaccante prolifico in gioventù, ha legato...
error: Content is protected !!