Fuochi d’artificio nel derby di Stoccolma, Malmö travolto dal Djurgården

In questo turno di Allsvenskan, erano in programma due grandi sfide: il derby al vertice tra Hammarby e AIK, e la non banale sfida tra Djurgården e Malmö, unico posticipo del lunedì sera.

Partiamo dal derby, che ha regalato gol ed emozioni ai numerosissimi spettatori della Tele2Arena. Innanzitutto la scaletta delle reti (Bahoui al 9′, Ludwigson al 32’e Jeahze al 40′ per i Bajen, pareggio di Larsson su rigore al 64′, nuovo vantaggio biancoverde con Besara al 72′ e pari definitivo Gnaget di Bahoui all’84’). In mezzo, un rigore fallito da Darijan Bojanić sul 2-1 per i suoi.

A fine partita, grande soddisfazione per Bartosz Grzelak, tecnico dell’AIK in testa alla classifica (con una partita in più) in virtù della vittoria infrasettimanale con il Malmö, nell’anticipo della 16/a giornata: (DPLUS) “Ho visto molta intensità oggi, in una sfida caratterizzata da tantissimi episodi. Abbiamo dovuto cambiare modulo un paio di volte, seguendo le dinamiche della partita. I miei giocatori sono bravi a seguirmi, e direi che siamo decisamente sulla strada giusta”. Marti Cifuientes, sull’altra panchina, ha espresso un po’ di rammarico, ma sempre parlando della buona prestazione dei suoi: “Partita molto intensa, sono orgoglioso di quanto fatto dai miei giocatori: peccato non averla chiusa quando ne abbiamo avuto la possibilità. Due punti persi, ma spero che gli spettatori si siano divertiti.” Qua sotto, la sintesi dell’incontro.

Durissima sconfitta nel posticipo del Malmö, che ha incassato 4 reti dal Djurgården. Due sconfitte consecutive, quindi,, per i biancocelesti, nella capitale, con il bilancio di 6 reti incassate e nessuna fatta. Cade quindi il mito della solidità difensiva dei campioni in carica. “Troppi regali di Natale” ha detto Miloš Milojević a fine gara, mentre Kim Bergstrand, tecnico di casa, ha voluto porre l’accento sulla positività della fase difensiva dei suoi.

https://twitter.com/dplus_sportSE/status/1526271198186950659

Nelle altre partita, interessanti la vetta della graduatoria, altra vittoria dell’Häcken, questa volta sul coriaceo Kalmar. Pareggio invece per il Göteborg in casa contro il Varbergs, con i biancoblù che non sanno più vincere. Risale lentamente la china il Norrköping, che ha rifilato una manita al Sundsvall, mentre l’Elfsborg ha accusato una battuta d’arresto tutto sommato inattesa a Uppsala, contro il Sirius.

In coda, il Värnamo ha strappato un pareggio in casa del Mjälby, mentre l’Helsingborg ha subito una battuta d’arresto sul campo del Degerfors, rivale nella lotta per non retrocedere. Laconico il rude Lennartsson, tecnico dei rossoblù, a fine partita: “Bisogna guardare avanti, anche se è una sconfitta che può essere fastidiosa. Ora, non ci si deve fermare e pensarci sopra troppo: questo è il calcio, dove a  volte vinci, e a volte perdi.”

Allsvenskan 2022 8/a giornata – risultati

Sabato 14 maggio 

Mjälby-Värnamo  1-1  (0-1) 
Sirius-Elfsborg  2-0  (0-0)

Domenica 15 maggio

Göteborg-Varbergs  1-1  (1-0)
Hammarby-AIK  3-3  (2-1)
Norrköping-Sundsvall  5-1  (4-0)
Häcken-Kalmar  3-1  (1-1)  
Degerfors-Helsingborg  2-1  (1-0)

Lunedì 16 maggio

Djurgården-Malmö  4-0  (2-0) 

CLASSIFICA PROVVISORIA ALLSVENSKAN 2022 – 8/a giornata – AIK, Malmö, Djurgården ed Helsingborg una partita in più

Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti | Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti
1 AIK 13/10 19 | 9 Kalmar 11/8 12
2 Hammarby 16/7 17 | 10 Elfsborg 14/8 11
3 Häcken 16/10 17 | 11 Göteborg 8/7 11
4 Djurgården 16/7 15 | 12 Varbergs 5/10 8
5 Malmö  8/7 15 | 13 Värnamo 6/11 6
6 Mjälby 9/6 14 | 14 Degerfors 7/19 6
7 Norrköping 12/7 13 | 15 Helsingborg 7/12 5
8 Sirius 7/11 13 | 16 Sundsvall 7/22 3

Legenda: qualificata ai preliminari di ChL, qualificate ai preliminari di CL, allo spareggio per non retrocedere con la terza classificata in Superettan, retrocesse in Superettan