Allsvenskan 3/a – Bentornato, Göteborg

In Allsvenskan, la notizia più importante di questa terza giornata è il ritorno del Göteborg in vetta alla classifica, seppure in coabitazione con l’Hammarby. I biancoblù, infatti, si sono aggiudicati, a Hisingen, il derby con l’Häcken, grazie a un gol in apertura (3′) di Oscar Vilhelmsson e al raddoppio di Hosam Ahiesh, a 12′ dal 90′. In mezzo, un rigore fallito da Berg e l’espulsione, nella ripresa, per doppia ammonizione, del terzino giallonero Kadir Hodžić. I Blåvitt, assieme ai Bajen, sono gli unici rimasti così a punteggio pieno.

In testa anche l’Hammarby, che ha regolato in casa con il mai docile Mjälby con due reti, nella ripresa, di Ludwigson e Lahdo, quest’ultimo allo scadere. È qui la capolista? Volume al massimo, signori, e godetevi l’atmosfera della Tele2Arena. 

Turno positivo anche per il Malmö, il quale ha sonoramente battuto in casa l’AIK, che lo scorso anno gli ha conteso la vittoria finale sino all’ultimo, in un Eleda Stadion pieno di folla ed entusiasmo. In gol dopo soli 4′ grazie a Isaac Kiese Thelin, i campioni in carica hanno raddoppiato con Toivonen, nel corso del lunghissimo recupero concesso dall’arbitro. Nella ripresa, i padroni di casa hanno contenuto il ritorno degli ospiti, andando poi a segno ancora una volta con Thielin.

Tre punti importanti, quindi. per gli Himmelsblått, mentre per gli Gnaget è già il momento di porsi le prime domande. Non si è sottratto ai microfoni di Discovery il capitano Sebastian Larsson: “Sono ovviamente deluso. Esiste una netta differenza di prestazioni tra le partite casalinghe e quelle esterne, indipendentemente dalla caratura degli avversari. Dobbiamo trovare un soluzione.” Il tecnico Bartosz Grzelak, agli stessi microfoni, ha invece visto una partita più equilibrata: “Concediamo gol in situazioni particolari, dove siamo stati troppo passivi; ed è un peccato, perché abbiamo giocato allla pari. Purtroppo, però, il risultato ci castiga.”

Vittoria anche per il Djurgården sul Norrköping, ancora al palo. Ma sono tanti i rimpianti degli ospiti, passati in vantaggio per primi (Levi al 29′), e con il bomber Nyman che ha calciato fuori un rigore sullo 0-1 (al quale sono seguite parecchie polemiche: col VAR, probabilmente sarebbe stato fatto ripetere). Anche per il tecnico biancoblù Norling, la partita è stata equilibrata (DPlus): “Dà fastidio perdere, dopo che tutti hanno visto che ci siamo battuti con loro alla pari. Abbiamo la consapevolezza, dop questa partita, di esserte forti: i nostri tifosi lo hanno capito, e vedono che giochiamo bene.”  Nei fatti, tuttavia, dopo 3 gare, la casella dei punti segna zero, ed è la peggior partenza degli ultimi anni. Ha deciso, per gli Järnkaminerna, un gol di Asoro, che ha festeggiato con la tradizionale piroetta.

Vittorie anche per Elfsborg, Kalmar, Sirius e Varbergs, con la classifica che iniza a spezzarsi in tronconi: ma, ovviamente, è prestissimo per fare pronostici anche se, nella lotta per non retrocedere, le neopromosse appaionmio in difficoltà. Ci si aspettava qualcosa di più dell’Helsingborg: tuttaviam dopo sole 3 partite, sono prematuri tutti i discorsi.

Allsvenskan 2022 3/a giornata – risultati

Venerdì 15 aprile

Hammarby-Mjälby  2-0  (0-0)

Sabato 16 aprile

Djurgården-Norrköping  2-1  (0-1)  
Varbergs-Sundsvall  2-0  (2-0)

Domenica 17 aprile

Elfsborg-Värnamo  4-1  (1-0) 
Sirius-Helsingborg  1-0  (1-0)
Kalmar-Degerfors  2-0  (2-0)
Häcken-Göteborg  0-2  (0-1)
Malmö-AIK  3-0  (2-0)

CLASSIFICA PROVVISORIA ALLSVENSKAN 2022  – 3/a giornata 

Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti | Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti
1 Hammarby 9/2 9 | 9 Varbergs 3/3 6
2 Göteborg 5/1 9 | 10 Elfsborg 5/4 4
3 Malmö 5/1 7 | 11 AIK 3/7 3
4 Sirius 3/1 7 | 12 Värnamo 2/6 1
5 Kalmar 5/1 6 | 13 Helsingborg 1/4 0
6 Djurgården 5/3 6 | 14 Norrköping 1/4 0
7 Häcken 6/5 6 | 15 Degerfors 2/7 0
8 Mjälby 3/2 6 | 16 Sundsvall 2/9 0

Legenda: qualificata ai preliminari di ChL, qualificate ai preliminari di CL, allo spareggio per non retrocedere con la terza classificata in Superettan, retrocesse in Superettan