Nazionale Femminile, vittorie contro Croazia e Lituania

Prosegue con due importanti vittorie la corsa della Nazionale Femminile verso il Mondiale del 2023 in Australia: la squadra del CT Milena Bertolini batte Croazia e Lituania e prosegue la sua marcia a punteggio pieno nel Gruppo G.

La prima gara, disputata davanti ai 1.700 tifosi allo stadio “Teofilo Patini” di Castel di Sangro, vede un nuovo successo contro la Croazia, dopo quello della gara di andata, e il ritorno in campo di Alia Guagni. La Nazionale Italia crea da subito tante occasioni ed è padrona del campo e passa in vantaggio al 2′ con un precisissimo tiro a giro dal limite dell’area di Cernoia. Passano pochi minuti e all’8′ viene concesso un rigore per l’atterramento in area di Giacinti: dal dischetto si presenta Girelli che, dopo un primo tentativo fatto ripetere dal direttore di gara per l’ingresso anticipato di alcune calciatrici nell’area di rigore, con freddezza trova il 2-0. Nella ripresa la rete della subentrata Pirone, al suo primo sigillo in Nazionale, chiude la gara al 64′ , con le Azzurre che sprecano tante occasioni per aumentare il bottino, punto sottolineato anche da Milena Bertolini a fine gara: “Faccio i complimenti alle ragazze perché hanno avuto l’atteggiamento giusto, soprattutto nei primi minuti di gioco. Con il passare dei minuti ci siamo abbassate un po’ troppo, ma nella ripresa abbiamo ripreso a giocare come sappiamo anche se essere avremmo dovuto più precise e più ciniche. Questo è l’aspetto su cui dobbiamo lavorare”.

Nella seconda gara all’LFF Stadium di Vilinius le Azzurre sfidano la Lituania, che nei primi minuti mette paura alle azzurre con il colpo di testa di Jonušaitė che finisce sul fondo. Le Azzurre si lanciano in attacco e trovano il vantaggio al 13′ con la punizione capolavoro di Cernoia che si insacca all’incrocio dei pali. Al 23’ arriva il raddoppio grazie a Pirone che, con un preciso colpo di testa, non lascia scampo al portiere avversario. Le Azzurre centrano il tris al 35′ con Giacinti che si libera sul filo del fuorigioco e di sinistro supera Lukjančukė.

Nella ripresa le Azzurre rimpinguano il bottino grazie alla rete al 54’ di Gama che batte il portiere avversario con una conclusione dal limite dell’area e al gol all’83 di Caruso. Venerdì 26 novembre alle ore 17.30 allo stadio “Renzo Barbera” di Palermo la nostra Nazionale Femminile avrà la gara decisiva con la Svizzera per la testa del Gruppo G, e la Bertolini ne è consapevole: “Siamo felici, stasera le ragazze hanno fatto una buona partita, in questi giorni abbiamo lavorato molto sui movimenti e sulla velocità, avevo chiesto di alternare gioco in ampiezza e fraseggi nel breve e il risultati si sono visti, anche se avremmo potuto fare più gol. A novembre ci attendono altre due gare fondamentali, per arrivare prime nel girone siamo costrette a vincerle tutte ma la strada è quella giusta”.

Qualificazioni Mondiali 2023, Gruppo G

ITALIA e Svizzera 12 punti, Romania 6, Moldavia, Lituania e Croazia 0.