Calcio a 5 – Pesaro e Petrarca restano in testa. Buona partenza del Ciampino Aniene

Una terza giornata dal sapore thrilling in Serie A. Italservice Pesaro e Petrarca raccolgono i tre punti a fil di sirena e condividono la vetta della classifica a punteggio pieno. La formazione marchigiana si è imposta nella riproposizione della finale scudetto con il Meta Catania; una gara dominata dall’equilibrio tra due formazioni candidate ad andare fino in fondo in questo campionato. Un botta e risposta per tempo con il risultato destinato al pareggio almeno fino a otto secondi dalla fine, quando Tonidandel ha realizzato il gol vittoria per la gioia del pubblico casalingo del PalaFiera. Pesaro acciuffa tre punti importanti, sofferti e il suo capitano con questa rete provvidenziale ha potuto festeggiare la futura paternità.

Come anticipato, anche il Petrarca ha ottenuto la vittoria quasi a tempo scaduto nel match casalingo contro la Feldi Eboli. A differenza di Pesaro però i patavini sono stati costretti nella ripresa a rimontare i due gol subiti nella prima frazione di gioco. Un’impresa realizzata solo negli ultimi tre minuti di gioco e concretizzata a un secondo dalla sirena con Jefferson marcatore per il 3-2 finale.

CLASSIFICA SERIE A

A inseguire il duo di testa c’è il sorprendente Ciampino Aniene vittorioso nel posticipo Sky contro il Manfredonia. Nel match disputato nella consueta Arena di Salsomaggiore Terme hanno dominato i legni, con pali e traverse colpiti da entrambi i fronti. Dopo una prima frazione conclusa sullo 0-0, nella ripresa i laziali hanno aumentato il proprio ritmo trovando la via del gol con la deviazione vincente di Portuga. Il rigore di Gabriel Pina ha aumentato il divario costringendo nei minuti finali i pugliesi a giocare la carta del portiere di movimento: una mossa infruttuosa perché Manfredonia ha faticato a trovare la conclusione in porta, subendo la terza rete ancora con Gabriel Pina a porta sguarnita. Il campionato proporrà un nuovo turno infrasettimanale; Pesaro avrà il testacoda con la Came Dosson, mentre Petrarca sarà ospite dell’Olimpus a Roma. Da seguire la sfida Feldi Eboli-Ciampino Aniene.