#LaDivinaFinale, il calcio femminile incontra Dante Alighieri

La Divisione Calcio Femminile della Figc, nell’ambito delle iniziative legate al suo Piano di Responsabilità Sociale alla cultura, ha deciso di celebrare l’importante anniversario dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri: come l’anno scorso, quando dodici calciatrici con l’iniziativa “Libri in gioco” testimoniarono la propria passione per la lettura raccontando cosa amavano leggere e se c’era un libro che aveva influito sulla loro vita da atlete, quest’anno con il progetto #LaDivinaFinale la sfida diventa quella di utilizzare il linguaggio del calcio e dei social per avvicinare alla lettura della Divina Commedia.

Per tutta questa settimana il progetto, realizzato in collaborazione con il “Centro per il libro e la lettura” del Ministero della Cultura, che quest’anno ha dedicato il consueto appuntamento “Il Maggio dei Libri” proprio a Dante, vedrà pubblicate, sui canali social della Divisione Calcio Femminile, alcune terzine della Divina Commedia, accuratamente selezionate, accomunando le emozioni e i sentimenti che hanno mosso Dante nel suo viaggio letterario nell’aldilà alle emozioni che animano le calciatrici impegnate nella finale di Coppa Italia TIMVISION e nella Final Four del campionato Primavera.

La pubblicazione di questi messaggi, a cura di Vittorio Celotto, ricercatore in Filologia della letteratura italiana presso l’Università di Napoli “Federico II”, sarà la stella polare che ci accompagnerà verso #LaDivinaFinale, la sfida tra Milan e Roma che domenica 30 maggio al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia metterà in palio l’ultimo trofeo della stagione, finale che sarà aperta al pubblico per circa 4.300 spettatori, come già successo per la finale maschile.

In base alle disposizioni governative, potranno accedere allo stadio le persone che dimostreranno di essersi sottoposte a test molecolare o antigenico nelle 48 ore che precedono l’inizio della partita o di essere in possesso di certificazione vaccinale valido o di essere in possesso di certificazione di avvenuta guarigione da COVID-19: l’ingresso allo stadio sarà a titolo gratuito e chiunque volesse partecipare all’evento, oltre portare con sé il giorno della finale una delle tre certificazioni COVID-19 (in formato cartaceo, non digitale), dovrà inviare una mail indicando il proprio nome, cognome, luogo e data di nascita a biglietteria@acmilan.com o trovare tutte le info sui biglietti sul sito della società asroma.com. In alternativa sarà possibile richiedere il tagliando del match anche alla Divisione Calcio Femminile scrivendo all’indirizzo coppaitaliafemminile@figc.it.