RSL svizzera 31/a – Passo in avanti del Servette verso l’Europa

Volata finale nella Raiffeisen Super League svizzera, per la retrocessione e per i posti europei. Il Servette, dopo due pesanti rovesci, ha trovato una tutto sommato insperata vittoria a Lugano nello scontro diretto: 3 punti che valgono doppio, ottenuti sul campo di una concorrente diretta. Grazie a questo successo, i ginevrini raggiungono il Basilea, fermato sul pari sabato sera dal Losanna, altro pretendente a un posto sul podio della classifica.

Jacobacci, che ha dovuto fare a meno di Marić, squalificato, ha visto il suo sostituto, l’ex Carpi Daprelà, protagonista in negativo. Il centrale difensivo, infatti, all’8′ ha perso palla ingenuamente in una zona nevralgica del campo, andando poi a commettere fallo da ultimo uomo in area: rigore a favore degli ospiti, trasformato da Valls, ed espulsione.

Nel prosieguo della prima frazione, la squadra di Geiger ha controllato e fallito diverse occasioni per raddoppiare. Nella ripresa, i cambi di Jacobacci hanno dato più brio ai ticinesi, ma senza che il risultato cambiasse. Il successo rilancia così i ginevrini in chiave qualificazione europea. 

Losanna e Basilea, nell’anticipo di sabato, hanno dato vita a una sfida spumeggiante, chiusasi sul pari. Partenza lanciata dei romandi, passati in vantaggio al 10′ con Mahou. Due calci di rigore trasformati da Kukuruzović e Cabral hanno consentito ai ragazzi di Contini di chiudere in vantaggio la prima frazione. Nel secondo tempo, la seconda rete di Cabral e il gol di Boranijašević hanno mantenuto in vantaggio i vodesi sino al pari di Stocker, all’85’.

Nell’altro anticipo, il San Gallo ha vinto lo scontro diretto per la salvezza contro il Vaduz. A decidere la sfida del kybunpark, al 26′, un errore difensivo abbastanza clamoroso del Vaduz. Un grossolano malinteso tra Büchel e Schmied ha infatti spalancato la porta ad Adamu. I ragazzi di Zeidler hanno poi legittimato il successo creando diverse occasioni nel prosieguo dell’incontro, ma senza concretizzarle.

Ennesima vittoria interna per lo Young Boys, nel testa-coda con il Sion. Passati in vantaggio all’8′ con Mambimbi, i campioni in carica hanno subito un inatteso pareggio (Cavaré al 24′). Un colpo di testa di Siebatcheu al 76′ ha deciso la partita, impedendo ai vallesani di guadagnare punti sul Vaduz in ottica salvezza. 

Sempre in coda, vittoria del Lucerna sullo Zurigo. Fuochi artificiali nei primi venti minuti, con gli ospiti subito avanti con Tosin. L’undici di Celestini ha però macinato gioco, pareggiando col solito Ndiaye. Nel secondo tempo, le squadre l’hanno messa sul piano muscolare, punto di forza di entrambe, e a prevalere sono stati i confederati, grazie a un’autorete di Omeragić e a un gol di Schürpf.

RSL svizzera 31/a giornata – Risultati finali

Sabato 24 aprile

San Gallo-Vaduz  1-0  (1-0) 
Losanna-Basilea  3-3  (2-1) 

Domenica 25 aprile

Lugano-Servette  0-1  (0-1)
Lucerna-Zurigo  3-1  (1-1)
Young Boys-Sion  2-1  (1-1)

CLASSIFICA PROVVISORIA RSL SVIZZERA 2020/21 

Pos. Squadra Diff. reti Punti | Pos. Squadra Diff. reti Punti
1 Young Boys +37 72 | 6 Lucerna +3 39
2 Basilea +6 44 | 7 San Gallo -5 37
3 Servette -7 44 | 8 Zurigo -6 35
4 Lugano +2 43 | 9 Vaduz -16 33
5 Losanna +1 41 | 10 Sion -15 30

Legenda: qualificate ai preliminari della ChL, qualificate ai preliminari di CL, allo spareggio per non retrocedere con la 2/a di Challenge League, retrocessa in Challenge League.