La Germani Brescia non sa più vincere: Brindisi sbanca il PalaLeonessa

Terza sconfitta per la Germani Brescia che nel lunch match della 24esima giornata non riesce a fermare la corsa dell’Happy Casa Brindisi, seconda forza del campionato e lanciatissima con nove vittorie nelle ultime dieci partite. La compagine di Buscaglia non riesce a completare la rimonta nel quarto quarto e al PalaLeonessa cede 68-74.

Brescia dovrà così a guardarsi anche le spalle dopo aver cullato il sogno playoff: obiettivo ancora realizzabile, ma servirà iniziare ad invertire il preoccupante trend fin da subito per non veder allontanare la post season. L’inizio di gara è tutto di marca bresciana con un Kalinoski scatenato: il primo parziale porta solo la sua firma fino all’11-2, poi piano piano gli ospiti prendono le misure all’intensità dei padroni di casa fino a riportarsi in parità dopo i primi dieci minuti sul 17-17.

Anche il secondo quarto verte su questo meccanismo: Brescia che prova a scappare via e Brindisi che dalla seconda metà di frazione accorcia il gap. Il primo vantaggio del roster di Vitucci porta la firma di Bostic, autore di 17 punti in soli venti minuti di gioco (a fine partita il suo bottino parlerà di 22 punti complessivi). Willis e Wilson non sono in giornata e così l’unico centro in grado di fare la differenza è il solito Burns: non appena l’americano cala ecco che Brindisi piazza l’allungo con un parziale di 2-17 che porta le squadre all’intervallo sul più undici per i pugliesi.

Ci si aspetta la reazione bresciana all’uscita degli spogliatoi, spinta anche dal patron Bonetti a bordocampo. Il terzo quarto scorre senza grosse emozioni con la Germani che riesce ad accorciare sul meno otto. L’inerzia sembra essere dalla sua parte e anche le pochissime persone presenti all’interno del palazzetto spingono verso la rimonta. Si arriva nei minuti finali con Crawford, un fantasma per oltre trenta minuti, che contribuisce ad alimentare le speranze dei padroni di casa grazie soprattutto ad un paio di ottime difese. In attacco invece Chery non ne azzecca una e da un suo passaggio sbagliato, Brindisi chiude i conti: termina 68-74 e ora per Brescia la strada verso i playoff è in salita.

Ottima partita per la coppia BosticThompson, autori rispettivamente di 22 e 18 punti, mentre dalla sponda bresciana Kalinoski chiude a 22 punti sparsi tra l’inizio e la fine del match. Luca Vitali fallisce l’appuntamento con i mille punti in maglia Germani fermandosi a 997, costretto ad uscire in avvio di quarto quarto per aver raggiunto il limite di falli. Brescia paga a caro prezzo la giornata storta di Willis e Wilson, 7 punti in due, ea completa assenza di Chery, nemmeno iscrittosi in tabellino.