RSL svizzera 26/a – Il Lugano batte il Basilea e vola al terzo posto

In questo turno di Raiffeisen Super League svizzera, il Lugano è tornato alla vittoria in casa: risultato che mancava dal 29 novembre dello scorso anno, quando a cadere fu sempre il Basilea, e sempre per mano di Mattia Bottani.

Jacobacci, in questa occasione, era però partito con maggiore prudenza rispetto a quanto fatto vedere a Vaduz la scorsa settimana. E, al 22’, i suoi ragazzi si sono trovati a dover inseguire, a causa di un’uscita a vuoto di Baumann, che ha consentito a Cabral di insaccare di testa, e di chiudere in vantaggio la prima frazione.

Nel secondo tempo, l’infortunio a Kecskés ha permesso al tecnico bernese di rompere gli indugi, mandando in campo Abubakar. Grazie all’ex Kriens, i ticinesi hanno alzato ritmi e baricentro, e prima Lovrić (grande prestazione la sua, con una traversa colpita e l’assist per il gol decisivo) e poi Bottani hanno segnato le due reti che hanno consentito ai ticinesi l’aggancio in classifica proprio dei renani. 

Nell’altro anticipo del sabato, nuovo passo falso del San Gallo che, per effetto degli altri risultati, si è trovato ieri sera all’ottavo posto in classifica. Questa volta i Brodisti (alla loro settima sconfitta in quest’anno solare) si sono dovuto inchinare al Losanna, dopo una partita caratterizzata da colpi di scena ed emozioni, risolta nel finale dal secondo gol, per i vodesi, del giapponese Suzuki.

Nelle sfide della domenica, il Sion guidato da Marco Walker (all’esordio sulla panchina dei vallesani) ha ottenuto un punto sul mai facile campo del Lucerna. Gli ospiti, dopo un primo tempo in controllo, hanno inizialmente subito la partenza dei padroni di casa, rientrati con più grinta dagli spogliatoi. La scarsa precisione dei confederati sotto porta è stata però punita da Grgić, che ha portato in vantaggio i romandi al 76′. Buon per i ragazzi di Celestini che il pari è arrivato dopo soli 2′, grazie a Ugrinic

Si è invece fermato il Servette, che si trovava in serie positiva da 4 partite, e che pensava, contro il Vaduz fanalino di coda, di portare a casa tre punti comodi. L’undici di Geiger, invece, ha dovuto fare i conti con la determinazione della squadra del Principato, che ha evidentemente superato i contraccolpi psicologici della dura sconfitta casalinga con il Lugano di domenica scorsa. Di Dorn e Di Giusto le reti biancorosse, con i Grénats che restano si al secondo posto, ma coinvolti nell’ammucchiata generale (8 squadre in 5 punti). L’undici di Frick, invece, pur rimanendo ultimo per effetto della differenza reti, ha agganciato in classifica il Sion. 

Senza storia, invece, la sfida tra lo Young Boys e lo Zurigo, con la capolista tornata alla vittoria, dopo 4 pareggi consecutivi. L’undici di Seoane, battendo i tigurini, ha così allungato ulteriormente (se mai ce ne fosse stato bisogno) sulla seconda in classifica: i punti di vantaggio sono ora 20, con 10 partite ancora da giocare. 

RSL svizzera 26/a giornata – Risultati finali

Sabato 20 marzo 2021

Losanna-San Gallo  4-3  (3-1)

Lugano-Basilea  2-1  (0-1)  

Domenica 21 marzo 2021

Servette-Vaduz  1-2  (0-1) 

Young Boys-Zurigo  4-0  (1-0)

Lucerna-Sion  1-1  (0-0)

CLASSIFICA PROVVISORIA RSL SVIZZERA 2020/21 

Pos. Squadra Diff. reti Punti | Pos. Squadra Diff. reti Punti
1 Young Boys +27 57 | 6 Zurigo -2 33
2 Servette -2 37 | 7 Lucerna +2 32
3 Lugano +3 36 | 8 San Gallo -2 32
4 Basilea +1 36 | 9 Sion -10 26
5 Losanna +1 34 | 10 Vaduz -18 26

Legenda: qualificate ai preliminari della ChL, qualificate ai preliminari di CL, allo spareggio per non retrocedere con la 2/a di Challenge League, retrocessa in Challenge League.