Fantacalcio Serie A 2019/20: i consigli su chi schierare e chi evitare nella 33/a giornata

Fra dubbi e certezze (o presunte tali), ogni fantallenatore è chiamato a fare delle scelte nel momento in cui schiera la propria formazione. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa da maledire a lungo. Ci sono, tra l’altro, tante varianti da tenere in considerazione: intanto, bisogna sapere chi salterà il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), poi occorre valutare come si sono allenati in settimana i propri giocatori e gli incroci che il calendario propone. Per il resto, è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una gran bella dose di fondoschiena. Tuttavia, la fortuna va aiutata e per questo vi regaliamo qualche consiglio, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

Turno infrasettimanale già al via questa sera con l’anticipo Atalanta-Brescia (21:45), nella giornata di mercoledì il grosso delle gare, ben 7: Samp-Cagliari, Bologna-Napoli e Milan-Parma alle 19:30, Lecce-Fiorentina, Roma-Verona, Sassuolo-Juventus e Udinese-Lazio alle 21:45. Chiudono due gare giovedì: Torino-Genoa (19:30) e SPAL-Inter (21:45).
GLI ASSENTI – Sono soltanto tre gli squalificati costretti a saltare il turno, si tratta del rossonero Saelemaekers, del bianconero Cuadrado e del biancoceleste Patric. A questi vanno aggiunti gli acciaccati Schouten, Llorente, Cornelius, Nainggolan, Calderoni, Falco, Smalling, Dawidowicz, Bocchetti, Ankersen e Romero.
LA TOP 11 (3-4-3) – Sirigu (Torino); Donati (Lecce), Toloi (Atalanta), Kolarov (Roma); Verdi (Torino), Calhanoglu (Milan), Zielinski (Napoli), Zaniolo (Roma); Ilicic (Atalanta), Belotti (Torino), Lautaro Martinez (Inter).
LA CERTEZZA – In gol da sei turni consecutivi, Andrea Belotti è la certezza dell’attacco per la 33/a giornata di campionato. Lo stop dovuto al coronavirus sembra non aver intaccato lo smalto del Gallo, che si appresta a sfidare in casa un Genoa non certo imperforabile. Puntiamo ancora su di lui, vuoi vedere che ci scappa il settimo golletto di fila?
LA SORPRESA – È fra i pochi ad aver tratto beneficio dallo stop del campionato, perché grazie all’interruzione ha potuto recuperare completamente dall’infortunio al crociato. Parliamo di Nicolò Zaniolo, a sorpresa in gol sabato scorso a Brescia. In queste ultime sei gare di campionato la Roma può contare dunque sulla freschezza atletica, sulla voglia e sulle qualità del proprio gioiellino. Domani all’Olimpico contro l’Hellas l’azzurro può nuovamente lasciare il segno.

LA FLOP 11 (3-4-3) – Silvestri (Hellas Verona); Bani (Bologna), Klavan (Cagliari), Chancellor (Brescia); Kurtic (Parma), Djuricic (Sassuolo), Parolo (Lazio), Strefezza (SPAL); Donnarumma (Brescia), Higuain (Juventus), Lozano (Napoli).
LA CERTEZZA IN NEGATIVO – La sua peggior stagione da quando è giunto in Italia. Sono lontani i tempi di Napoli col record di gol (36 in 35 partite giocate) per Gonzalo Higuain, che ormai nella Juve di Sarri fa l’attaccante di riserva. Qualche acciacco ha influito negativamente sul rendimento dell’argentino, che ora come ora dà ben poche garanzie.
LA CONTRO-SCOMMESSA – Sulla carta avrebbe dovuto ritagliarsi uno spazio maggiore e un ruolo da protagonista nel Napoli. Nonostante qualche centro messo a segno negli ultimi tempi, Hirving Lozano è una scommessa andata male in questa stagione, perché il messicano non ha saputo conquistare i galloni da titolare, finendo per giocare perlopiù degli scampoli di partita. Dovrebbe andare così anche domani sera a Bologna.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.