Nazionale Femminile, tutto pronto per le sfide contro Georgia e Malta

Riprende con due incontri casalinghi la marcia della Nazionale Femminile nelle qualificazioni al Campionato Europeo di Inghilterra 2021, con le azzurre che si trovano prime a punteggio pieno nel Gruppo B in compagnia della Danimarca, grazie ai quattro successi conquistati nelle prime quattro gare, con 8 gol realizzati e 2 subiti. Ora le Azzurre proveranno a proseguire nel loro percorso netto con Georgia e Malta, entrambe già battute in trasferta e relegate all’ultimo posto in classifica a zero punti.

La prima gara si disputerà venerdì 8 novembre alle ore ore 17:30 allo stadio “Ciro Vigorito” di Benevento contro la Georgia, mentre la seconda gara contro Malta si giocherà martedì 12 novembre alle ore 14:15 allo Stadio “Teofilo Patini” di Castel di Sangro. Entrambe le gare saranno trasmesse in diretta su Rai 2, e anche questo è un segno del cambiamento che sta influenzando la percezione del calcio femminile in Italia.

Le 23 calciatrici scelte dal CT Milena Bertolini sono già radunate al Centro Tecnico Federale di Coverciano e stanno sostenendo le prime sedute di allenamento. A causa degli infortuni riportati con i rispettivi club di appartenenza non hanno potuto rispondere alla convocazione Valentina Giacinti e Rachele Baldi, sostituite dalle milaniste Deborah Salvatori Rinaldi e Alessia Piazza, entrambe alla prima chiamata con la Nazionale maggiore.

Bertolini non fa sconti a nessuno, ci sarà da sudare: “Ci aspettano due partite di livello internazionale, l’obiettivo è fare punti, ma abbiamo visto come non ci sia niente di scontato perché il calcio femminile sta crescendo tanto e sta migliorando tantissimo anche in quei paesi dove non c’è tanta tradizione. Mi piacerebbe che la squadra ripartisse dall’ultima partita contro la Bosnia dove ha fatto molto bene, soprattutto per un tempo, avendo un approccio giusto e l’intensità giusta”.

Il CT parla poi delle avversarie delle italiane: “Incontreremo due squadre molto chiuse che non ci concederanno spazi, quindi sarà importante una crescita anche dal punto di vista della personalità della squadra, del saper interpretare il tema tattico della partita. Sarà importante fare punti perché se vogliamo andare agli Europei del 2021 occorre vincere le partite, ma sarà altrettanto importante la qualità del gioco, un aspetto fondamentale per competere a livello internazionale”.

Ma come stanno fisicamente le Azzurre?: “Le ragazze in questo periodo mi sembrano in una condizione migliore rispetto alle prime partite, come è normale che sia dato che hanno già disputato diverse gare fra Serie A e Champions. La nostra Serie A è cresciuta di intensità perché le ragazze sono messe in condizione di potersi allenare bene. Sono arrivate molte straniere, che hanno elevato il livello fisico ed agonistico del campionato, ma sono straniere non di prima fascia che forse non hanno elevato il livello tecnico. Ci prendiamo comunque l’aspetto positivo, ma dobbiamo crescere a livello qualitativo”.

Questo l’elenco delle convocate:

Portieri: Laura Giuliani (Juventus), Rachele Baldi* (Empoli Ladies), Roberta Aprile (FC Inter);
Difensori: Elisa Bartoli (AS Roma), Lisa Boattin (Juventus), Laura Fusetti (AC Milan), Sara Gama (Juventus), Alia Guagni (Fiorentina Women), Elena Linari (Atletico Madrid), Linda Tucceri Cimini (AC Milan);
Centrocampiste: Valentina Bergamaschi (AC Milan), Arianna Caruso (Juventus), Valentina Cernoia (Juventus), Aurora Galli (Juventus), Manuela Giugliano (AS Roma), Benedetta Glionna (Hellas Verona), Giada Greggi (AS Roma), Gloria Marinelli (FC Inter), Martina Rosucci (Juventus);
Attaccanti: Cristiana Girelli (Juventus), Valentina Giacinti** (AC Milan), Daniela Sabatino (Sassuolo), Stefania Tarenzi (FC Inter).

*sostituita da Alessia Piazza (AC Milan)
** sostituita da Deborah Salvatori Rinaldi (AC Milan)

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.