Fantacalcio Serie A 2019/20: i consigli su chi schierare nella 3/a giornata

Fra dubbi e certezze (o presunte tali), ogni fantallenatore è chiamato a fare delle scelte nel momento in cui schiera la propria formazione. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa da maledire a lungo. Ci sono, tra l’altro, tante varianti da tenere in considerazione: intanto, bisogna sapere chi salterà il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), poi occorre valutare come si sono allenati in settimana i propri giocatori e gli incroci che il calendario propone. Per il resto, è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una gran bella dose di fondoschiena. Tuttavia, la fortuna va aiutata e per questo vi regaliamo qualche consiglio, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

LA GUIDA COMPLETA CON I CONSIGLI PER L’ASTA

Dopo la pausa per le gare delle Nazionali torna in campo la Serie A. Il programma della terza giornata è ricco e intrigante: si apre sabato con il big match del Franchi tra Fiorentina e Juventus (ore 15), a seguire Napoli-Samp (18) e Inter-Udinese (20:45). Domenica le prime a scendere in campo saranno Genoa e Atalanta (12:30), poi tre gare alle 15 (occhio soprattutto alla Lazio, impegnata a Ferrara contro la SPAL), poi alle 18 Roma-Sassuolo e in notturna Hellas Verona-Milan. Chiude il turno il posticipo di lunedì fra Torino e Lecce.
LA TOP 11 (3-4-3) – Handanović (Inter); Izzo (Torino), Bruno Alves (Parma), Gosens (Atalanta); Mkhitaryan (Roma), Zaccagni (Hellas Verona), Luis Alberto (Lazio), Di Francesco (SPAL); A. Sánchez (Inter), A. Donnarumma (Brescia), Belotti (Torino).
LA CERTEZZA – El Niño Maravilla si appresta a esordire con la maglia nerazzurra proprio contro la sua ex squadra italiana, l’Udinese. Non gli mancheranno di certo le motivazioni e, considerando che Lautaro Martínez non farà novanta minuti (è reduce dalle fatiche con l’Albiceleste e martedì c’è lo Slavia Praga), abbiamo la certezza di vederlo in campo, probabilmente anche dall’inizio. Puntiamo dunque su Alexis Sánchez e sulla sua voglia di riscattare gli anni bui allo United e di cominciare alla grande la sua esperienza nerazzurra.
LA SORPRESA – Con coraggio vi proponiamo il nome di Mattia Zaccagni del Verona. L’Hellas si appresta a sfidare il Milan nel posticipo di domenica, in un Bentegodi che si preannuncia tutto esaurito. Il ragazzo ha fatto bene in maglia gialloblù la passata stagione e verrà impiegato da Jurić in posizione avanzata, probabilmente alle spalle di un’unica punta. Per ora l’esordio è stato positivo: una sufficienza alla prima giornata, un 7 pieno con tanto di assist nella seconda. Se il buongiorno si vede dal mattino…

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.