“C saremo”, alla scoperta delle squadre neopromosse in Serie C – Il Como

Il “Paradiso” non può più attendere, nel prossimo campionato “C saranno” anche loro. Ecco le nove squadre che, vincendo il proprio girone di Serie D, hanno conquistato la promozione nella terza serie italiana. Nella nostra seconda puntata vi presentiamo il Como, che si è aggiudicato il Girone B.

Nome completo: Como 1907
Città: Como
Anno Fondazione: 1907 (ultima rifondazione 2017)
Ultimo campionato in Serie C: 2016/17
Colori sociali: blu reale
Stadio: Giuseppe Sinigaglia (13.602 posti)

LA STORIA RECENTE – Il Como nasce ufficialmente nel 1907 e sono tanti i calciatori e gli allenatori di spessore che passano per la città Lariana. L’ultima rifondazione avviene solo due anni fa: al termine della stagione 2016-2017 la squadra terminò il campionato di Lega Pro al settimo posto, ma varie inadempienze societarie portarono al fallimento del club e la FIGC rifiutò il trasferimento del titolo sportivo dal vecchio al nuovo club, il quale fu ammesso in sovrannumero in Serie D in virtù della tradizione e del merito sportivo. Nell’annata 2017-2018 il Como non inizia in modo brillante, ma riesce a rimontare e a ingaggiare un duello col Gozzano che si risolve solo all’ultima giornata in favore dei piemontesi. Negli spareggi post-stagionali il Como elimina la Pro Sesto in semifinale e il Chieri in finale, acquisendo la seconda posizione nella graduatoria successivamente stilata per gli eventuali ripescaggi nella serie superiore, ai quali però non viene ammesso per la mancata presentazione della fidejussione richiesta.

LA STAGIONE – La promozione in C è solo rinviata ed è affidata alla guida di Marco Banchini, il quale trova  nel Mantova, a lungo capolista del Girone B, il proprio avversario. Un continuo testa a testa e una vittoria per parte negli scontri diretti, ma alla 30/a giornata i Lariani battono il Caravaggio e i Virgiliani escono sconfitti dal campo di Rezzato, sancendo il definitivo sorpasso. L’accesso alla terza serie diventa realtà alla penultima giornata, allorquando il Como si impone sulla Virtus Bergamo mentre il Mantova non va oltre il pari col Sondrio. Per il Como di Banchini sono 89 i punti conquistati che valgono anche il record assoluto della Serie D in gironi “standard” a 18 squadre con una media di 2.62 punti a partita.

GLI ELEMENTI CHIAVE – I soli 18 gol subiti in regular season dimostrano quanto la fase difensiva sia stata un elemento distintivo della promozione e del 3-5-2 (5-3-2) di Banchini, da Anelli a Sbardella, da Borghese a Ferrari e Di Maio. E ben 16 giocatori a segno almeno una volta: la tenacia di capitan Gentile, l’importanza tattica di Toninelli, Valsecchi, Cicconi, De Nuzzo e Raggio Garibaldi, passando per la capacità realizzativa e l’altruismo di Gabrielloni e Dell’Agnello. Insomma, un mix di equilibrio, esperienza e tecnica che hanno finalmente riportato un club dal passato glorioso nel professionismo.

Condividi
Giornalista, appassionato di storia, letteratura, calcio e mediani: quegli “omini invisibili” che rendono imbattibile una squadra. Il numero 8 come fisolofia di vita: grinta, equilibrio, altruismo e licenza del gol.