Fantacalcio Serie A 2018/19: i consigli su chi evitare nella 38/a giornata

Fare la formazione prima del primo anticipo di Serie A è uno dei riti sacri per il fantacalcista. Quello è il momento dei dubbi, delle certezze, delle scelte. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. E ci sono tante varianti da tener conto: intanto, bisogna sapere chi è destinato a saltare il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), per i restanti, occorre valutare come hanno vissuto la settimana di allenamenti e gli incroci che regala loro il calendario. Poi è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una buona dose di fondoschiena. Ma la fortuna va aiutata e per questo, con umiltà, vi lasciamo qualche consiglio su chi evitare, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

POLLICE GIÙ – Atto finale del Fantacalcio 2018/19, in molte leghe d’Italia i giochi sono fatti, ma siamo certi che tanti di voi si giocheranno tanto negli ultimi palpitanti novanta minuti di campionato. Non sbagliate formazione, dunque, e per farlo occorre intanto avere bene in mente chi sono i giocatori che mancheranno nella 38/a giornata, a cominciare dagli 11 squalificati: Barba, Stępiński, Koulibaly, Allan, Correa, Matuidi, Bernardeschi, Hateboer, Zeegelaar, Giu. Pezzella e Paquetá. Hanno finito con un turno d’anticipo il campionato, invece, gli infortunati Poli, N. Sansone, Murru, Chiellini, Cancelo, Mandžukić, Sandro, Krunić, L. Rigoni, Gervinho, Inglese e Regini. Discorso a parte per la solita consistente schiera di giocatori in dubbio: Paganini, Strakosha, Luis Alberto, Caicedo, Alex Sandro, Babacar, Cerri, Barák, Fofana, Mirallas, Lerager, Lazović, Favilli, de Vrij, Gagliolo, Felipe, Missiroli e Biglia.
Non vorremmo essere nei panni di Consigli: per il portiere del Sassuolo si prospetta un’ultima di campionato infuocata a casa di un’Atalanta che è a un passo da una storica qualificazione in Champions. È lui, dunque, il numero uno della flop 11 della 38/a giornata. In difesa, invece, facciamo volentieri a meno di Iacoponi (Parma salvo in casa di una Roma che ci terrà a concludere la stagione con una vittoria nell’ultima gara in giallorosso di De Rossi), Radu (trasferta insidiosa per la Lazio a casa di Belotti e compagni) e di Vicari (preoccupa il faccia a faccia con Piątek). A centrocampo, sconsigliamo il laziale Rômulo (a Torino contro i granata si giocherà tanto sulle fasce e non crediamo che l’italo-brasiliano possa incidere positivamente sul match), il bolognese Džemaili (gara da ex per lui contro il Napoli, ma per lo svizzero si prospetta un impegno più da spada che da fioretto), il genoano Veloso (a Firenze si prospetta una partita nervosa e il portoghese è uno che solitamente fa fatica a mantenere la calma) e Fares (SPAL salva e appagata, alla fine prevarranno le motivazioni di un Milan che ancora spera nella Champions). Dulcis in fundo, un tridente di attaccanti che ormai hanno ben poco da chiedere: Immobile si appresta a chiudere un’annata da dimenticare a livello personale (di fatto, ha segnato la metà dei gol rispetto allo scorso anno), Dybala si gioca un posto con Kean e si presenta all’epilogo finale con soli 5 centri (pensare che nella scorsa Serie A ne mise a segno 22), mentre Santander dovrà guardare il bicchiere mezzo pieno, quello relativo a un girone d’andata assolutamente positivo, anche perché in quello di ritorno, tra infortuni e panchina, ha perlopiù fatto presenza.

I CONSIGLI SU CHI SCHIERARE NELLA 38/A GIORNATA

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.