Fantacalcio Serie A 2018/19: i consigli su chi schierare nella 38/a giornata

Fare la formazione prima del primo anticipo di Serie A è uno dei riti sacri per il fantacalcista. Quello è il momento dei dubbi, delle certezze, delle scelte. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. E ci sono tante varianti da tener conto: intanto, bisogna sapere chi è destinato a saltare il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), per i restanti, occorre valutare come hanno vissuto la settimana di allenamenti e gli incroci che regala loro il calendario. Poi è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una buona dose di fondoschiena. Ma la fortuna va aiutata e per questo, con umiltà, vi lasciamo qualche consiglio su chi schierare, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

POLLICE SU – Ultimi 90 minuti di passione, dopodiché sarà un’estate di gloria o mesi di rammarico per quello che poteva essere ma non è stato. L’ultima giornata di campionato prenderà il via domani pomeriggio alle 18, con il saluto alla Serie A di Frosinone e Chievo, che si sfideranno allo Stirpe in una gara valida soltanto per le statistiche. In notturna, invece, sarà la volta di Bologna-Napoli, altra sfida senza obiettivi per le squadre coinvolte. Domenica due antipasti precederanno il piatto forte delle 20:30: prima Torino-Lazio, poi Samp-Juve. Due sfide che, speriamo, saranno all’insegna dello spettacolo e che faranno da preludio alle sei gare delle 20:30. Di sera infatti si infiammerà la lotta per la Champions e quella per la salvezza: riflettori puntati soprattutto su Inter-Empoli e Fiorentina-Genoa, ma occhio anche ad Atalanta-Sassuolo e SPAL-Milan. Completano il quadro Roma-Parma e Cagliari-Udinese.
L’ultima top 11 del campionato 2018/19 schiera fra i pali l’atalantino Gollini, che proverà a dare il suo contributo nel realizzare il sogno Champions della Dea. In difesa scegliamo il giallorosso Florenzi (finale di stagione in crescendo, domenica poi sfiderà un Parma appagato), il viola Pezzella (non mancheranno certo le motivazioni al capitano della Fiorentina nella sfida salvezza contro il Genoa) e l’atalantino Gosens (Hateboer è squalificato, chance dall’inizio dunque per il tedesco, che non ha mai deluso quando è stato chiamato in causa da Gasperini). In mezzo al campo, come sempre, quattro potenziali portatori di bonus: Chiesa dovrà trascinare la Viola al Franchi perché c’è da evitare una retrocessione che avrebbe del clamoroso, João Pedro avrà una maglia da titolare in casa contro l’Udinese, complici le non perfette condizioni di Pavoletti (e dagli undici metri potrebbe fare la differenza), De Rossi si appresta a giocare l’ultima gara davanti al proprio pubblico, sicuramente ci terrà a fare bene e a guadagnarsi il tributo del pubblico dell’Olimpico, infine Cassata, una delle note positive del Frosinone in questa stagione tormentata per i ciociari (occhio, tra l’altro, che ha all’attivo 2 gol e 2 assist nelle 19 presenze finora collezionate). Infine, l’ultimo tridente di questo campionato con tre pezzi da novanta: il Papu Gómez onorerà la fascia da capitano e proverà a trascinare i suoi alla tanto agognata qualificazione in Champions, Quagliarella giocherà contro la “sua” Juventus a Marassi e, con il titolo di capocannoniere in tasca, cercherà un’altra gioia in questo torneo a dir poco esaltante a livello personale; infine Mertens, che zitto zitto anche quest’anno ha fatto 15 gol in A e che al momento è fra i giocatori più in forma della truppa di Ancelotti.

I CONSIGLI SU CHI EVITARE NELLA 38/A GIORNATA

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.