Bundesliga, 34/a giornata: Bayern Monaco campione per la settima stagione consecutiva

Il Bayern Monaco si laurea campione di Germania per la ventinovesima volta nella sua storia, la settima consecutiva. Mai però nelle ultime sette stagioni i bavaresi avevano dovuto aspettare l’ultima giornata per avere la certezza di sollevare al cielo il Meisterschale. Merito di un Borussia Dortmund capace di andare in fuga nella prima parte di stagione per poi però dilapidare il vantaggio accumulato. I giovani gialloneri sono comunque stati in grado di lottare fino agli ultimi novanta minuti.

Il Bayern ha vinto 5-1 contro l’Eintracht Francoforte con le reti di Coman, Alaba, Renato Sanches, Ribéry e Robben. E sono proprio queste ultime due reti a restare impresse all’Allianz Arena: per il francese e l’olandese che resteranno per sempre nella storia della gloriosa squadra bavarese, questa infatti era l’ultima partita a Monaco. L’ultima con la maglia del Bayern sarà invece la finale di Coppa di Germania della prossima settimana a Berlino contro il RB Lipsia. L’Eintracht aveva anche momentaneamente pareggiato con Haller, ma l’immediato 2-1 di Alaba ha tagliato le gambe agli ospiti. Clamoroso comunque quanto accaduto in una settimana alla squadra di Hütter: in un solo colpo ha perso semifinale di Europa League ai calci di rigore, qualificazione alla Champions League la scorsa giornata e qualificazione all’Europa League in questa. Dal quarto posto infatti l’Eintracht perdendo le ultime tre partite è sceso al settimo ed è fuori dall’Europa.

Dicevamo del Dortmund capace di lottare fino alla fine. Onore alla squadra di Favre infatti, che ci ha creduto fino all’ultimo secondo andando a vincere 2-0 a Mönchengladbach con i gol di Sancho e Reus. Ai gialloneri il plauso di aver tenuto aperto il campionato come mai negli ultimi anni, peccato solo per quella flessione di inizio 2019 che di fatto è costata il titolo. Se Favre siederà sicuramente sulla panchina del Borussia la prossima stagione, la stessa cosa non si può dire di Kovač. anche se dovesse vincere due titoli, il croato non ha mai pienamente convinto né i tifosi né la dirigenza: molto probabile che venga esonerato; al suo posto potrebbe arrivare Van Bommel dal PSV Eindhoven.

Il Bayer Leverkusen si riprende quello che gli era stato tolto beffardamente un anno fa. I rossoneri infatti persero la Champions League per differenza reti a favore del Borussia Dortmund. A una stagione di distanza ecco che il Bayer torna tra le prime quattro e lo fa grazie a un esaltante girone di ritorno. L’arrivo di Bosz ha dato una netta sterzata e il rush finale è stato decisivo con quattro vittorie e un pareggio nelle ultime cinque giornate che hanno consentito di sigillare la rimonta ai danni di ‘Gladbach e Eintracht. Nell’ultima giornata è arrivato un sontuoso 5-1 ai danni dell’Hertha Berlino con tripletta di Alario. Ora la cosa difficile sarà riuscire a trattenere Havertz, per cui Guardiola sembra pronto a fare spese folli pur di averlo al Manchester City. Impressionante comunque il rendimento offensivo del Leverkusen in queste ultime cinque partite: sono infatti ben diciotto i gol realizzati.

Insieme al ‘Gladbach va in Europa League il Wolfsburg, che festeggia il ritorno in Europa con un umiliante 8-1 sull’Augsburg.

Salutano la Bundesliga Norimberga e Hannover, mentre lo Stoccarda affronterà nello spareggio andata e ritorno l’Union Berlino, arrivato terzo in 2. Bundesliga. Promosse direttamente invece Colonia e Paderborn.

BUNDESLIGA – 34/a giornata

Bayern Monaco-Eintracht Francoforte 5-1 4′ Coman (B), 50′ Haller (E), 53′ Alaba (B), 58′ Renato Sanches (B), 72′ Ribéry (B), 78′ Robben (B)
Schalke 04-Stoccarda 0-0
Borussia Mönchengladbach-Borussia Dortmund 0-2 45′ Sancho, 54′ Reus
Hertha Berlino-Bayer Leverkusen 1-5 28′ Havertz (L), 34′ Lazaro (H), 38′ Alario (L), 54′ Brandt (L), 72′, 88′ Alario (L)
Werder Brema-RB Lipsia 2-1 35′ rig. Rashica (W), 86′ Mukiele (L), 88′ Pizarro (W)
Friburgo-Norimberga 5-1 7′ Terrazzino (F), 34′ Waldschmidt (F), 54′, 56′ Petersen (F), 61′ Grifo (F), 69′ Löwen (N)
Mainz-Hoffenheim 4-2 12′ Belfodil (H), 34′ Kramarić (H), 66′ rig. Brosinski (M), 83′, 90′ Boëtius (M), 90’+3 Mateta (M)
Wolfsburg-Augsburg 8-1 21′, 37′ Weghorst (W), 41′ Knoche (W), 55′ Weghorst (W), 57′ Ginczek (W), 60′ Rexhbecaj (W), 82′ Schieber (A), 85′ Brekalo (W), 89′ aut. Danso (W)
Fortuna Düsseldorf-Hannover 2-1 56′ Hennings (F), 60′ Karaman (F), 78′ Müller (H)

VERDETTI

Campione: Bayern Monaco
Champions League: Bayern Monaco, Borussia Dortmund, RB Lipsia, Bayer Leverkusen
Europa League: Borussia Mönchengladbach, Wolfsburg
Spareggio: Stoccarda-Union Berlino
Retrocesse: Norimberga, Hannover
Promosse: Colonia, Paderborn

CLASSIFICA BUNDESLIGA

Condividi
Nato a Genova, dove vive attualmente. Ama molti sport tra cui basket, calcio, football americano e tennis. Segue il calcio italiano, europeo e sudamericano, con una forte passione per il campionato argentino.