Fantacalcio Serie A 2018/19: i consigli su chi evitare nella 32/a giornata

Fare la formazione prima del primo anticipo di Serie A è uno dei riti sacri per il fantacalcista. Quello è il momento dei dubbi, delle certezze, delle scelte. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. E ci sono tante varianti da tener conto: intanto, bisogna sapere chi è destinato a saltare il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), per i restanti, occorre valutare come hanno vissuto la settimana di allenamenti e gli incroci che regala loro il calendario. Poi è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una buona dose di fondoschiena. Ma la fortuna va aiutata e per questo, con umiltà, vi lasciamo qualche consiglio su chi evitare, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

POLLICE GIÙ – Prima di svelarvi gli undici nomi della formazione sconsigliata in vista della 32/a giornata, solito doveroso sguardo agli assenti. Intanto, gli 8 squalificati: Kolarov, Zeegelaar, Badelj, Belotti, Ceppitelli, Sturaro, Bani e Maietta. Oltre a questi, ci sono diversi infortunati recenti (Regini, Valoti, Kurtić, Chiellini, Matuidi, Emre Can, Douglas Costa, Karsdorp, Santon, Perotti, Opoku, ter Avest, V. Berisha, Salamon, Brozović, Pajač e Silvestre), alcuni calciatori della Juve non convocati in vista del ritorno di Champions contro l’Ajax (Rugani, Mandžukić e Cristiano Ronaldo) e un esercito di giocatori in dubbio: Pussetto, Conti, Radu, Marušić, Cacciatore, E. Fernandes, Helander, Bruno Alves, Gervinho, Sprocati, Rossettini, Jaroszyński, Meggiorini, Djordjević, Albiol, Palomino, Iličić e Uçan.
Fra i pali della disonorevole flop 11 di giornata troviamo l’empolese Drągowski, di scena in casa di un’Atalanta assatanata e in cerca di punti per continuare a sognare un posto in Champions. Nei tre dietro, invece, troviamo lo juventino João Cancelo (malino in coppa, Allegri potrebbe preferirgli De Sciglio contro la SPAL), il fiorentino Vitor Hugo (in ballottaggio apertissimo con Ceccherini e decisamente deludente negli ultimi tempi) e il laziale Bastos (intanto non è certo di un posto nell’undici titolare, poi contro l’attacco del Milan rischia di andare in affanno). In mezzo al campo i quattro che meno ci convincono rispondono al nome di Correa (prevediamo una gara piuttosto “chiusa” a San Siro tra rossoneri e biancocelesti), Cigarini (occhio al turnover: a Torino Maran potrebbe preferirgli Bradarić), Duncan (in settimana ha avuto qualche problema fisico e poi dovrà difendersi dalla concorrenza agguerrita di un Locatelli che ultimamente sta facendo molto bene) e Krunić (se avrà di fronte la stessa Atalanta ammirata contro il Bologna, per l’Empoli ci saranno pochissime speranze). Infine, tridente poco promettente con Callejón (sicuramente Ancelotti gli concederà un po’ di riposo in vista della gara del San Paolo contro l’Arsenal), Théréau (in grave ritardo fisico rispetto ai compagni, al massimo può giocare uno scampolo di partita) e Ceravolo (fa fatica a sostituire Inglese in termini di numeri, Demiral e Ferrari proveranno a mettergli la museruola).

I CONSIGLI SU CHI SCHIERARE NELLA 32/A GIORNATA

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.