Fantacalcio Serie A 2018/19: i consigli su chi schierare nella 32/a giornata

Fare la formazione prima del primo anticipo di Serie A è uno dei riti sacri per il fantacalcista. Quello è il momento dei dubbi, delle certezze, delle scelte. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. E ci sono tante varianti da tener conto: intanto, bisogna sapere chi è destinato a saltare il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), per i restanti, occorre valutare come hanno vissuto la settimana di allenamenti e gli incroci che regala loro il calendario. Poi è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una buona dose di fondoschiena. Ma la fortuna va aiutata e per questo, con umiltà, vi lasciamo qualche consiglio su chi schierare, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

POLLICE SU – Meno 7 alla fine dei giochi, avete ancora speranze di trionfare nella vostra Fantalega? Intanto, la 32/a giornata può aprirsi col botto, perché domani pomeriggio (calcio d’inizio alle 15) la Juventus potrebbe laurearsi campione d’Italia per l’ottava volta consecutiva in quel di Ferrara. Basterà un punto, infatti, per annientare le residue (e flebili) speranze di scudetto partenopee. A seguire, Roma-Udinese (18) e un’interessantissima Milan-Lazio in notturna (20:30). Domenica si pranza con Torino-Cagliari, poi le solite tre gare alle 15 (fari puntati sul derby della Lanterna Samp-Genoa), Chievo-Napoli alle 18 e il posticipo serale Frosinone-Inter (20:30). Monday night, infine, con Atalanta-Empoli.
Un nome relativamente nuovo per difendere la porta della top 11: Pepe Reina al Milan è una riserva di lusso, di lui Gattuso può fidarsi ciecamente e possiamo farlo anche noi fantallenatori. La sfida in ottica Champions contro la Lazio promette scintille, ma i rossoneri devono dare segnali di risveglio per non compromettere quanto di buono è stato fatto sinora. Nei tre dietro, invece, scegliamo Pol Lirola (già 6 assist per lui, contro il Parma può incrementare il bottino), Milan Škriniar (stranamente ancora a secco in campionato, chissà che non riesca a sbloccarsi proprio a Frosinone) e Andrea Masiello (Tolói ai box, Palomino non al meglio, per lui si profila un’occasione ghiotta per giocare titolare). In mezzo al campo puntiamo tutto su Manuel Lazzari (torna dopo un turno di squalifica e sfida una Juve distratta dalla Champions e a ranghi ridotti), Daniele Baselli (Toro privo di Belotti e Iago Falque, allora toccherà all’ex Atalanta dar manforte davanti con i suoi inserimenti), Lorenzo Pellegrini (sulla trequarti giallorossa con licenza di inventare e provare a colpire: scommettiamo su di lui e sulla sua fame dopo un lungo stop) e Simone Verdi (fuori in EL, prevediamo una maglia da titolare al Bentegodi). Infine, l’attacco delle meraviglie: a Fabio Quagliarella non mancheranno certo le motivazioni nel derby contro il Genoa e dovrà guardarsi le spalle anche in classifica marcatori, dove è tallonato da un altro giocatore sul quale puntiamo questa settimana, Duván Zapata (rientra tirato a lucido dopo un turno di squalifica); tridente completato dal recuperato Lautaro Martínez, che punta a riconquistare un posto da titolare ai danni del connazionale Icardi.

I CONSIGLI SU CHI EVITARE NELLA 32/A GIORNATA

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.