Fantacalcio Serie A 2018/19: i consigli su chi evitare nella 30/a giornata

Fare la formazione prima del primo anticipo di Serie A è uno dei riti sacri per il fantacalcista. Quello è il momento dei dubbi, delle certezze, delle scelte. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. E ci sono tante varianti da tener conto: intanto, bisogna sapere chi è destinato a saltare il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), per i restanti, occorre valutare come hanno vissuto la settimana di allenamenti e gli incroci che regala loro il calendario. Poi è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una buona dose di fondoschiena. Ma la fortuna va aiutata e per questo, con umiltà, vi lasciamo qualche consiglio su chi evitare, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

POLLICE GIÙ – Nemico dei fantallenatori d’Italia, il turno infrasettimanale incombe con tutte le sue insidie. I tecnici delle venti squadre di Serie A cambieranno qualcosa, in più l’obbligo di schierare le formazioni entro le 19 di martedì sera costringerà a puntare su giocatori che scenderanno in campo dopo 48 ore, senza grandi notizie al riguardo. Mai come in questo caso, dunque, è meglio rischiare il meno possibile e tenere ben presenti quelli che saranno gli assenti nella trentesima giornata. Intanto, ci sono 8 squalificati: Depaoli, Meggiorini, Stryger Larsen, Sandro, Criscito, Manolas, Ola Aina ed Helander. Oltre a questi, qualche infortunato recente (Conti, Spinazzola, Dybala, Mandžukić, Insigne, Iago Falque, Inglese e Destro su tutti) e la solita sfilza di giocatori in dubbio: Nuytinck, Troost-Ekong, D’Alessandro, Khedira, Douglas Costa, Maietta, Rasmussen, Ospina, Hysaj, Ghoulam, Mertens, Viviani, Iacoponi, Gervinho, Favilli, Icardi, Lor. Pellegrini, Pastore, Džeko, Fernandes, Chiesa, S. Radu, Correa, Ekdal, Tolói e Santander.
Alban Lafont è il portiere della flop 11 di giornata: insidiosissima la trasferta dell’Olimpico contro una Roma ferita che vorrà riscattare la sconfitta col Napoli e rilanciarsi in ottica Champions League. Difesa a tre con Pisacane (nonostante il gol al Chievo, contro la Juve lo teniamo fuori, anche perché Maran potrebbe farlo rifiatare), Silvestre (rientra dopo la squalifica e si ritrova subito a marcare Milik) e Danilo (gara tosta contro un’Atalanta in forma smagliante). In mediana, invece, rinunciamo senza troppi fronzoli a Rômulo (titolare contro l’Inter, magari a Ferrara Inzaghi gli preferirà Marušić), Pjanić (riposo in vista per il bosniaco, d’altronde le sfide con Milan e Ajax incombono), Rolón (partita da dimenticare per lui a Udine, potrebbe essere “punito” con un po’ di panchina) e Birsa (Barella sta facendo bene sulla trequarti, difficilmente vedremo lo sloveno titolare contro la Vecchia Signora). Infine, tridente composto da Antenucci (annata deludente per il bomber di casa), Defrel (dopo il regalo che gli ha fatto Donnarumma, Giampaolo potrebbe pensare a una staffetta con Gabbiadini) e Kluivert (Ranieri non sembra apprezzare particolarmente le giocate dell’olandese che, a prescindere da discorsi tattici, finora ha realizzato soltanto un gol in campionato).

I CONSIGLI SU CHI SCHIERARE NELLA 30/A GIORNATA

 

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.