Fantacalcio Serie A 2018/19: i consigli su chi schierare nella 30/a giornata

Fare la formazione prima del primo anticipo di Serie A è uno dei riti sacri per il fantacalcista. Quello è il momento dei dubbi, delle certezze, delle scelte. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. E ci sono tante varianti da tener conto: intanto, bisogna sapere chi è destinato a saltare il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), per i restanti, occorre valutare come hanno vissuto la settimana di allenamenti e gli incroci che regala loro il calendario. Poi è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una buona dose di fondoschiena. Ma la fortuna va aiutata e per questo, con umiltà, vi lasciamo qualche consiglio su chi schierare, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

POLLICE SU – Nemmeno il tempo per festeggiare o recriminare per i risultati ottenuti nella 29/a che è già tempo di fare la formazione. Il turno infrasettimanale incombe: si comincia martedì con gli anticipi Milan-Udinese (19) e Cagliari-Juve (21), mercoledì sarà il Napoli ad aprire le danze in quel di Empoli, poi cinque gare alle 21, fra cui Roma-Fiorentina, Genoa-Inter e SPAL-Lazio. Giovedì, infine, chiusura con Sassuolo-Chievo (19) e Atalanta-Bologna (21).
In quanto alla top 11 di giornata, il numero uno scelto a difendere i pali è Tore Sirigu: la sfida in chiave Europa contro la Samp sarà all’insegna dell’equilibrio, prevediamo pochi gol, anche perché i granata hanno una difesa d’acciaio. Nel pacchetto arretrato a tre, invece, schieriamo il napoletano Malcuit (giocatore molto dinamico, a Empoli potrebbe partire dal primo minuto al posto di Hysaj), il neroverde Ferrari (contro il Chievo può tornare al gol su palla inattiva) e l’atalantino Gosens (in panchina a Parma, in ottica turnover potrebbe giocare titolare contro il Bologna). Centrocampo a quattro, come sempre, in cui figurano il giallorosso Perotti (l’unico a salvare la faccia contro il Napoli, probabilmente verrà riconfermato all’Olimpico contro la Viola), il biancoceleste Luis Alberto (cresce partita dopo partita, nella vittoria di San Siro è stato fra i migliori, tanto vale approfittare di questo suo momento di forma), il rossoblù Barella (vero che la Juve concederà meno spazi rispetto al Chievo, ma il talento della Nazionale è in palla) e dal neroverde Boga (secondo gol di fila e, in generale, decima presenza consecutiva a voto, con una media tranquillamente al di sopra della sufficienza). Infine, un tridente d’attacco che farebbe grandi cose se potesse essere schierato sul serio in qualche squadra di A: il Papu Gómez è reduce da una grande prova al Tardini (doppio assist, gli è mancato solo il gol), Politano può risultare pericoloso con i suoi classici tiri a giro, mentre Piątek è a secco da due partite e probabilmente ha già messo nel mirino la povera Udinese.

I CONSIGLI SU CHI EVITARE NELLA 30/A GIORNATA

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.