Serie C, Girone B – Il riepilogo della 25/a giornata

Qual è il risultato che coniuga concretezza, solidità difensiva e, soprattutto, 3 punti in classifica? Risposta chiara e semplice: l’1-0. Un risultato che è stato l’autentico protagonista della 25/a giornata del girone B di Serie C 2018/2019, dato che ben cinque partite su nove si sono concluse con questo punteggio.

Anche se dall’1-0 sono risultate immuni le prime tre della classe. A cominciare dalla capolista Pordenone. I Ramarri hanno impattato 1-1 al «Menti» di Vicenza contro i biancorossi veneti. Una partita equilibrata che si è sbloccata al 70′ quando Candellone è volato più in alto di tutti su calcio d’angolo di Burrai, portando in vantaggio il Pordenone. Il Vicenza – sfortunato per aver colpito un palo con Guerra sullo 0-0 – fissa il risultato sul definitivo 1-1 con Maistrello bravo a sfruttare un assist al bacio di Giacomelli.

Ne approfitta la Triestina. L’Alabarda batte 3-1 il Monza ed è seconda a -6 dal Pordenone. Eppure il punteggio è troppo punitivo per i brianzoli, che nel primo tempo sullo 0-0 avevano colpito una clamorosa traversa con Lora. Nella prima parte della ripresa, la Triestina mette le cose in chiaro con una doppietta su rigore del Diablo Granoche e poi Steffè chiude i giochi in contropiede. Poco prima del 90′ il Monza trova il gol della bandiera con un rigore di D’Errico.

E ne approfitta anche l’Imolese, con i romagnoli che espugnano per 3-2 il «Barbetti » di Gubbio. Umbri in vantaggio con un colpo di testa di De Silvestro su cross di Cattaneo, pareggio quasi immediato degli uomini di Dionisi con Mosti con uno splendido destro a giro. Poi sale in cattedra Lanini. L’attaccante dell’Imolese al 43′ sfrutta un’ingenuità di Malaccari, rubandogli palla e involandosi a infilare il portiere eugubino Marchegiani. E poi al 55′, lo stesso Lanini triplica con un potente diagonale scoccato al limite dell’area. Al 90′, il Gubbio rende meno amara la sconfitta con un gol da opportunista di Campagnacci.

La Feralpisalò sale al quarto posto della classifica. Decisivo per i gardesani, il successo per 1-0 contro l’AlbinoLeffe. Una partita tutto sommato equilibrata, con la Celeste che viene severamente punita da un destro di Maiorino scoccato al limite dell’area.

Al quinto posto, la coppia formata da Sudtirol e Ravenna. Gli altoatesini battono 2-0 la Fermana, scavalcando in classifica gli stessi marchigiani. Primo tempo soporifero, ma nella ripresa gli uomini di Zanetti salgono in cattedra. La partita è sbloccata da Morosini, anche se sulla punizione di quest’ultimo il portiere gialloblu Marcantognini non è esente da colpe. All’84’, la gara è chiusa dalla girata al volo di Mazzocchi. I giallorossi espugnano il «Riviera delle Palme», battendo la Sambenedettese per 1-0. Decide Galuppini con un colpo di testa su cross di Eleuteri al 67′. Un risultato fin troppo punitivo per la Samb, che in pieno recupero si divora il pareggio con Signori.

Battuta d’arresto per la Vis Pesaro. I marchigiani vengono sconfitti in casa 1-0 dal Renate. Dopo un primo tempo conclusosi senza un nulla di fatto, Saporetti realizza il gol partita per le Pantere staccando più in alto di tutti sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La Vis, a parte un’occasione capitata sul piede di Diop, non riesce a reagire e i lombardi si portano così a casa 3 punti inaspettati alla vigilia. La Ternana acciuffa in extremis una partita che oramai era persa. Al «Liberati», la Virtusvecomp Verona conduceva per 2-0 per effetto della rete di Grandolfo, autore di uno splendido sinistro al volo, e dell’autorete di Fazio, anche se sul retropassaggio di quest’ultimo, il portiere Gagno fa il più classico degli harakiri buttandosi il pallone in porta. Nel frattempo, i rossoverdi si trovano in 10 per il rosso diretto comminato a Castiglia. Il salvatore della patria ternana è Pobega. Il centrocampista umbro prima accorcia le distanze mettendo fine a un batti e ribatti in area e poi trova il pari in pieno recupero con una rovesciata da urlo.

Due vittorie importanti in chiave salvezza, entrambe per 1-0, sono quelle di Teramo e Giana Erminio rispettivamente contro Rimini e Fano. I Diavoli hanno la meglio sui romagnoli con un colpo di testa di Fiordaliso ben imbeccato da Sparacello sugli sviluppi di una punizione, mentre i lombardi battono i marchigiani grazie a una sfortunata autorete di Magli che devia nella propria porta un cross di Dalla Bona.

Serie C, Girone B – 25/a giornata
Sabato 9 febbraio 2019
Feralpisalò-AlbinoLeffe  1-0  76′ Maiorino
Giana-Erminio-A.J. Fano  1-0  57′ aut. Magli
Gubbio-Imolese  2-3  9′ De Silvestro (G), 18′ Mosti (I), 43′, 55′ Lanini (I), 90′ Campagnacci (G)
Sambenedettese-Ravenna  0-1  67′ Galuppini
Sudtirol-Fermana  2-0  55′ Morosini, 84′ Mazzocchi
Teramo-Rimini  1-0  45′ Fiordaliso
Ternana-Virtusvecomp Verona  2-2  26′ Grandolfo (V), 47′ aut. Fazio (T), 56′, 90′ Pobega (T)
Triestina-Monza  3-1  50′ rig. Granoche (T), 59′ rig. Granoche (T), 67′ Steffè (T), 88′ rig. D’Errico (M)
Vicenza-Pordenone  1-1  70′ Candellone (P), 84′ Maistrello (V)
Vis Pesaro-Renate  0-1  52′ Saporetti

La classifica dopo la 25/a giornata
Pordenone50
Triestina44
Imolese 41
Feralpisalò *40
Südtirol38
Ravenna38
Monza36
Fermana36
L.R. Vicenza Virtus *35
Vis Pesaro33
Ternana **32
Sambenedettese32
Gubbio29
Renate27
Teramo 27
Rimini27
Alma Juventus Fano24
Giana Erminio24
Virtusvecomp Verona21
Albinoleffe19
** Due partite in meno; * una partita in meno
Condividi
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.