Fantacalcio Serie A 2018/19: alla scoperta di… Gabriel Brazão

Nome: Gabriel Nascimento Resende Brazão
Soprannome:
Nazionalità: Brasile
Età: 18
Altezza: 192 cm
Nazionale: sì (Under 20)
Piede: destro
Ruolo principale: portiere
Eventuali altri ruoli:
Valutazione calciomercato: 2,4 milioni
La nostra fanta-valutazione: *

CARATTERISTICHE TECNICHE – Brazão viene considerato un grande talento nonostante abbia una risicatissima esperienza, soprattutto a livello di prima squadra. È soprattutto nelle Nazionali giovanili verdeoro che si mette in mostra, facendo vedere sicurezza tra i pali e grande agilità. Proprio per questo viene ritenuto un portiere moderno, abile anche con i piedi e nelle uscite. La sua specialità sembrano essere i calci di rigore: con le varie rappresentative giovanili ne ha già parati parecchi.

LA CARRIERA – Il giovane estremo difensore brasiliano nasce a Uberlândia, nello stato di Minas Gerais il 5 ottobre del 2000. Dà i primi calci al pallone nella sua città, ma diversamente dal suo ruolo attuale comincia come giocatore di movimento, più precisamente come attaccante. Nel 2014 viene preso dal Cruzeiro, con cui comincia tutta la trafila delle giovanili. È campione del Sudamericano Under 15 e per lui si schiudono le porte della Nazionale Under 17: ai Mondiali, disputati in India nel 2017, si rivela tra i protagonisti nonostante il Brasile non vada oltre il terzo posto.

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? Le qualità del calciatore sembrano indiscutibili e se l’Inter – con l’ausilio del Parma, che lo avrà in prestito fino a fine stagione – l’ha preso è perché Brazão è molto promettente. Ma ha comunque solo 18 anni e difficilmente troverà una maglia da titolare in Emilia (dove peraltro non è ancora giunto, visto che sta disputando il Sub20): Sepe non verrà chiaramente spodestato da Brazão, che potrà sì saggiare con relativa calma il passaggio a un campionato difficile come quello italiano ma dovrà attendere in panchina. Da acquistare solo se avete gli altri due portieri del Parma, ma per questa stagione non fateci troppo affidamento.

Condividi
Empolese e orgoglioso di esserlo, ha cominciato ad amare il calcio incantato dal mito di Van Basten. Amante dei viaggi, giocatore ed ex insegnante di tennis, attualmente collabora con pianetaempoli.it.