15-20 gennaio: al via il Tour Down Under. Primo squillo di Viviani

È iniziata ufficialmente questa notte la stagione 2019 dell’UCI World Tour – il circuito mondiale di ciclismo su strada organizzato dall’Unione Ciclistica Internazionale. Calendario iniziato, come da tradizione, dal Santos Tour Down Under: breve corsa a tappe australiana giunta alla sua ventunesima edizione.

Sei tappe – dal 15 al 20 gennaio – per un totale di 827,5 chilometri, con partenza da North Adelaide e arrivo a Willunga Hill. Queste le info della prima prova del calendario 2019 dell’UCI World Tour e del primo grande appuntamento della stagione ciclistica.

Corsa australiana che come sempre può vantare una lista partenti di primissimo piano. Fari puntati ovviamente sull’ex campione del mondo Peter Sagan, che potrà già mettersi alla prova contro diversi velocisti puri presenti ai nastri di partenza, Elia Viviani e l’australiano Caleb Ewan su tutti. Australiani – vincitori di ben dodici edizioni delle venti disputate – ovviamente presenti in gran numero. Oltre al già citato Ewan saranno infatti al via tra i padroni di casa tante stelle come George Bennett, Adam Hansen, Rohan Dennis, Richie Porte e Cameron Meyer. Questi ultimi tre già vincitori in carriera del Tour Down Under. Presente ovviamente anche il campione in carica, il sudafricano Daryl Impey.

Tanti anche gli azzurri presenti, tra cui Elia Viviani: vincitore della prima tappa (North Adelaide > Port Adelaide di 129 km) grazie a una volata imponente. Tra gli altri Domenico Pozzovivo, Diego Ulissi, Oscar Gatto e Jakub Mareczko (terzo la scorsa notte alle spalle proprio di Viviani e Max Walscheid).

Santos Tour Down Under che si concluderà domenica 20 gennaio sullo strappo finale di Willunga Hill. Corsa australiana come sempre difficile da pronosticare perché, priva di grosse difficoltà altimetriche e prove contro il tempo, vanta un largo campo di favoriti. Il campione in carica Daryl Impey, il canadese Michael Woods e l’olandese del Team Sky Wout Poels, oltre agli australiani Richie Porte, Jay Mccarthy e Rohan Dennis, sono però i più quotati per la vittoria finale.

Condividi
Studente di comunicazione. Cresciuto nel mondo dello sport, patito di calcio, basket e ciclismo. “Malato” di tecnica e tattica, con un trascorso più da calciatore che da giornalista.