I Mondiali in Qatar potrebbero allargare i loro orizzonti

La FIFA è pronta ad anticipare i tempi e ad allargare il numero di squadre partecipanti ai campionati mondiali. L’anticipazione è arrivata dal numero uno Gianni Infantino, che in un’intervista rilasciata a Sky ha anticipato le intenzioni di portare a 48 il numero di squadre partecipanti nell’edizione del 2022. Per il momento si tratta solo di un’idea, ma potrebbe essere resa concreta in breve tempo.

Sempre più nazioni partecipanti, sempre più partite, sempre più spettacolo. Un’esigenza legata a esigenze di mercato, seguendo l’evoluzione storica e allargando i propri confini. Negli anni ottanta e fino al 1994 erano previste 24 nazionali; successivamente i cambiamenti geografici e l’arrivo di nuove federazioni portò a 32 partecipanti. Nel 2026 invece è già prevista una formula rivoluzionaria con espansione a 48 squadre; come già detto in precedenza, questa innovazione potrebbe arrivare con quattro anni d’anticipo. Il mondiale ormai non è solo un torneo sportivo. Come accade per i giochi olimpici, si parla di un appuntamento che porta dietro numeri alti in termini di pubblicità, visitatori, soldi. Espandere il numero di partecipanti lo rende ulteriormente più appetibili per gli organizzatori senza preoccuparsi del fatto che si arriva a fine stagione e i calciatori provengono già da un calendario ricco di partite. Tra qualche edizione avremo ben tre nazioni ospitanti, è probabile inoltre che in futuro si possa arrivare addirittura a una competizione itinerante in grado di ingrandirsi notevolmente.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal.