Eden e Thorgan, la storia dei fratelli Hazard

Tutto iniziò a La Louvière, piccolo paese della Vallonia, la regione francofona del Belgio. È qui che Thierry Hazard e la sua futura moglie Carine, calciatrice, danno inizio alla loro “dinastia”. Il primo figlio è Eden, nato nel 1991, due anni più tardi sarà la volta di Thorgan e infine nel 1995 quella di Kylian. Tutti e tre diventeranno calciatori professionisti.

Eden dopo aver impressionato e vinto un campionato in Francia con la maglia del Lille sotto la guida di García, viene acquistato dal Chelsea diventando in pochi anni il fuoriclasse che tutti conosciamo oggi e che, dopo una stagione di alti e bassi, sta vivendo una delle sue migliori stagioni da quando è arrivato Sarri a Londra.

Chi però sta sorprendendo tutti, semplicemente perchè ancora meno conosciuto dal grande pubblico, è Thorgan, assoluto protagonista in un Borussia Mönchengladbach secondo in Bundesliga.

Nel 2018 la “sfida” tra i due fratelli è più aperta che mai: per ora Thorgan è avanti con un totale di quindici tra gol e assist in tredici partite contro i dodici di Eden in quattordici incontri.

Lucien Favre, allenatore di Thorgan allenatore ai tempi del ‘Gladbach e ora al Borussia Dortmund, ha parlato così di lui: “Me l’hanno proposto in prestito nel 2014 mentre ero in vacanza. Ho guardato dei suoi video su YouTube perchè non avevo molti video dello Zulte Waregem. Basandomi su quanto visto, ho subito detto di prenderlo. Anche perchè non c’era alcun rischio economico essendo un prestito. Appena ha iniziato ad allenarsi con noi ho subito visto che aveva un grande talento come si intuiva dai video”.

A ventun anni sfiorò un clamoroso titolo con lo Zulte Waregem vincendo il premio di miglior giocatore del campionato dopo aver messo a segno quattordici reti e quindici assist.

La crescita col ‘Gladbach è stata poi esponenziale visto che è partito entrando prevalentemente dalla panchina nella prima stagione per poi andare sempre in doppia cifra nelle ultime due stagioni. E il record di undici reti è sicuramente destinato a migliorare visto che Thorgan è già a sette quando siamo solo a novembre. Le caratteristiche tra l’altro sono molto simili a quelle di Eden: entrambi infatti amano svariare sul fronte d’attacco senza dare punti di riferimento e son dotati di una tecnica individuale veramente eccellente.

Sono così arrivate anche le convocazioni col Belgio insieme al fratello. Dopo aver segnato proprio insieme a Eden contro Cipro nelle qualificazioni nel 2017 ed essere stato convocato per i Mondiali in Russia, Thorgan si è preso la scena recentemente in Nations League, quando in sedici minuti ha segnato una doppietta contro la Svizzera. Purtroppo per il Belgio questa si è poi rivelata inutile ai fini del risultato.

Chissà se quest’estate Thorgan, il cui contratto scade nel 2020, raggiungerà Eden al Chelsea o se sarà un’altra la sua destinazione (tra le squadre interessate sembrerebbe esserci anche la Roma). Sicuramente non sarà facile per il Borussia Mönchengladbach trattenerlo, ma continuando con questo rendimento i tedeschi incasserebbero sicuramente una cifra importante in caso di cessione.

Intanto i due fratelli Hazard, in attesa dell’esplosione anche di Kylian (di proprietà del Chelsea e ora in prestito al Cercle Brugge), si godono il momento di forma e continueranno a “sfidarsi” a distanza durante la stagione. Finora è sempre toccato a Thorgan pagare la cena al fratello maggiora, ma mai come quest’anno l’esito della scommessa è incerto.

Condividi
Nato a Genova, dove vive attualmente. Ama molti sport tra cui basket, calcio, football americano e tennis. Segue il calcio italiano, europeo e sudamericano, con una forte passione per il campionato argentino.